Clicca per ingrandire

Bollengo – Il Direttivo ANPCI della Città Metropolitana di Torino organizza, con la collaborazione del Comune di Bollengo, per il personale politico e tecnico dei comuni, delle unioni e delle aziende partecipate,

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

un convegno su “Profili di responsabilità civile, penale e contabile dell’amministratore e del dipendente pubblico- tutele di carattere assicurativo” a Bollengo, venerdì 27 marzo 2015, ore 9:00 Sala Nuova Torre, Via Pietro Cossavella 2.

“Sarà l’occasione – afferma Luigi Ricca, Sindaco di Bollengo e Presidente del Direttivo ANPCI Provinciale – per fare il punto sulla normativa, alla luce della sua evoluzione. Le responsabilità in questi anni sono notevolmente aumentate. Come possono tutelarsi ed evitare rischi e prevenire situazioni che possono compromettere la vita amministrativa e politica? Quali sono le possibilità di tutela?

A queste e ad altre domande daranno risposta gli esperti coinvolti da ANPCI provinciale e da l’Arca Consulenza Assicurativa nel corso del convegno, con l’obiettivo di agevolare il personale tecnico e politico dei Comuni e degli enti locali. Un’occasione formativa, ma non solo. Oggi, i sindaci e i consiglieri si trovano di fronte a una serie di norme molto complesse relative alle responsabilità civili e amministrative, a volte anche penali. Situazioni gravi che è opportuno prevenire o comunque per le quali servono adeguate tutele.”

“Il nostro obiettivo – evidenzia Gianni Coda, presidente di L’Arca consulenza assicurativa – è quello di rendere più agevole la comprensione della materia della responsabilità che è sempre più complicata e difficile. Il convegno dimostra il grande impegno che la nostra società, ormai da anni ha profuso nello sviluppo e lo studio del settore assicurativo nella pubblica amministrazione e nel contempo rappresenta una nuova prospettiva, nata già nei precedenti incontri che abbiamo organizzato e ha lo scopo di fornire strumenti operativi a supporto dell’attività giornaliera. Con A.N.P.C.I. abbiamo messo a punto un fronte di assistenza specifica per i piccoli Comuni, per le Unioni, per le società partecipate, per gli amministratori e i dipendenti dei soggetti istituzionali più piccoli, che sono anche quelli più a contatto con i cittadini e il territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here