venerdì 23 Aprile 2021

CHIVASSO – Nessuna risposta alle interrogazioni: lettera al Prefetto

CHIVASSO – Si è rivolto al Prefetto di Torino, il Consigliere di minoranza del Movimento 5 Stelle, Marco Marocco, per sottoporre alla sua attenzione «l’abitudine – afferma Marocco – dell’Amministrazione chivassese di non rispondere (se non dopo solleciti) alle interrogazioni. Una totale mancanza di rispetto del ruolo dell’opposizione e dei cittadini. Questo è “non rispetto” della democrazia e delle istituzioni.»

Nella missiva, in particolare, si elencano alcune interrogazioni presentate lo scorso novembre: piano comunale protezione civile; agibilita’ e residenza; tavolo tecnico discarica; e discarica abusiva malone. Tutte le richieste sono state inoltrate e sollecitate il 15 gennaio 2015 al Presidente del Consiglio Comunale di Chivasso.

Marocco chiede al Prefetto di prendere provvedimenti in merito.

«Non è possibile – afferma – che un Consigliere comunale, al quale i regolamenti affidano l’istituzione delle “Interrogazioni” come atto formale ed istituzionale, per venire a conoscenza di fatti debba aspettare mesi per avere una risposta. E come non ricordare il vergognoso episodio del 29 novembre 2012 dove, a seguito della nostra prima segnalazione al Prefetto, la maggioranza decise di bocciare tutti i nostri ordini del giorno e mozioni senza nessun dibattito in consiglio comunale. La risposta alle interrogazioni, che dovrebbe avvenire in 30 giorni, è un atto formale – conclude il Consigliere Marco Marocco – che vuole vedere la sua conclusione in questo arco temporale affinché l’interrogante abbia le risposte per poter esercitare il diritto di conoscenza e controllo proprio delle minoranze consiliari a tutela dell’intera cittadinanza.»

Leggi anche...

spot_img