giovedì 22 Aprile 2021

QUINTO VERCELLESE – ASSALTANO CAVEAU, SCAPPANO SPARANDO E BRUCIANDO AUTO (AGGIORNATO)

QUINTO VERCELLESE – Conflitto a fuoco a colpi di kalashnikov, nella notte a Quinto Vercellese, tra carabinieri e una decina di banditi che con una ruspa avevano tentato di assaltare il caveau di un istituto di vigilanza.

Dopo la sparatoria, per coprirsi la fuga i malviventi hanno dato fuoco a cinque auto, si tratta di auto posizionate apposta dai malviventi per evitare di essere seguiti e non di vetture parcheggiate come era sembrato in un primo momento.

Con questo stratagemma la banda ha bloccato tutte le strade di accesso al paese: quelle per Villata, Collobiana, Olcenengo e Biandrate.

I carabinieri stanno dando la caccia ad almeno una decina di banditi, che sono entrati in azione intorno alle 3 della scorsa notte, vestiti di nero e incappucciati. L’assalto è fallito, e dunque non è stato prelevato nulla, perché la banda ha sbagliato il lato dell’edificio in cui si trova il caveau. Il resto l’hanno fatto la prontezza delle guardie giurate presenti all’interno dell’istituto di vigilanza, che hanno dato l’allarme, e il pronto intervento dei carabinieri.

Sul luogo della sparatoria, è stata trovata una trentina di bossoli di kalashnikov.

AGGIORNAMENTO – “Sono stato svegliato dalle urla e da ripetuti colpi di arma da fuoco: mi sono affacciato e ho visto alcuni componenti della banda. Dopo qualche secondo sono fuggiti a bordo di un’auto di grossa cilindrata”. E’ il racconto di un testimone che abita poche decine di metri dalla sede della Fidelitas, l’istituto di vigilanza di Quinto (Vercelli) preso d’assalto questa notte da un gruppo di dieci malviventi armati di kalashnikov. Alcuni residenti avrebbero visto anche un grosso camion parcheggiato nei pressi dell’edificio, da cui sarebbe stata scaricata la ruspa usata per accedere al caveau.

I delinquenti, per aiutarsi nella fuga, hanno dato fuoco ad almeno dieci tra macchine e furgoni posizionate nelle vie che collegano Vercelli a Collobiano, Villarboit, Caresanablot e Olcenengo.

Leggi anche...

spot_img