sabato 23 Gennaio 2021

AGLIÈ – Approvata la gestione associata di Protezione Civile

AGLIÈ – Approvata, durante il recente Consiglio Comunale, con i soli voti della sola maggioranza, la delibera per la gestione in forma associata delle funzioni di Protezione Civile tra i comuni di Agliè, Bairo, Ciconio, Cuceglio, Ozegna, San Giorgio e Vialfrè.

«Siccome la variazione è diventato un caso politico nella scorsa legislatura, – ha affermato il Sindaco Marco Succio – abbiamo cercato di approfondirla il più possibile con colleghi e volontari. Presa in mano la vecchia bozza l’abbiamo esaminata con la Protezione Civile, e condivisa. Alcuni dettagli erano da discutere. Ad esempio quelli che riguardavano gestione magazzino zonale, già oggetto di discussione in passato; al riguardo abbiamo deciso lasciare possibilità di averlo perchè non è da escludersi che si possa in futuro comprare qualche mezzo. L’altro dubbio era che alcuni gruppi non sono iscritti al coordinamento: abbiamo tracciato una linea politica in modo che tutti possano in futuro iscriversi al coordinamento. Infine l’attività prevista dal piano di protezione civile: ne abbiamo uno molto vecchio. Anche qui obiettivo comune e condiviso, fare un unico piano che comprenda tutti i Comuni scisso in ogni capitolo per Comune.»

«Sono emerse ulteriori perplessità, – ha replicato il Consigliere di Minoranza Manuela Muzzolini – una tra tutte riguarda le aree di competenza. Alcuni Comuni sono sotto Ivrea, altri sotto Cuorgnè e altri ancora dipendono da Chivasso. In caso di necessità ci sembra che possa creare criticità avere riferimenti così diversi.»

«Difficoltà relative al coordinamento e alle attrezzature – ha aggiunto il Consigliere di Franco Marchiando – e, nonostante sia contento che tu abbia riconosciuto che il Piano di Protezione Civile è vecchio e lacunoso, resto dell’idea di valutare bene questa convenzione. Inoltre mi pare che queste variazioni non cambino molto le cose rispetto allo scorso aprile.»

Di parere differente il primo cittadino, che ha dichiarato che, secondo il suo punto di vista, la suddivisione in diversi Com e l’attuale appartenenza al Com di Cuorgnè risulta essere un punto a favore.

Leggi anche...