CRONACA – TORINO: Scoperto prestanome. Si era fatto intestare ben 267 veicoli, che venivano probabilmente usati per commettere reati.

Il prestanome, 29 anni, di Torino, è stato scoperto dai Carabinieri attraverso l’incrocio dei dati. Tutti i mezzi sono stati sottoposti a sequestro preventivo dopo un provvedimento del tribunale. L’uomo, che ha diversi precedenti penali, al momento non è stato denunciato.

Tra le 267 auto c’è anche quella  che lo scorso 29 settembre, a Torino, si scontrò con un’altra auto e uccise una bambina di due anni. A provocare l’incidente, uno scontro frontale avvenuto in prossimità di un campo nomadi, nella zona nord del capoluogo piemontese, fu il conducente della Bmw, uno zingaro che nonostante gli arresti domiciliari si era recato a un matrimonio con un amico. Nel sangue aveva un tasso alcolemico doppio rispetto a quello consentito.

Anche la mamma della piccola vittima , che guidava una Fiat Punto, era finita sotto inchiesta poiché la bambina non viaggiava sul seggiolino di sicurezza come previsto dal codice della strada.