videocamera

“Giusto fra le Nazioni”: i video

CASTELLAMONTE – “Giusto fra le nazioni”: il riconoscimento per le persone che hanno salvato sette persone dalle persecuzioni antisemite.

giusto fra le nazioniGiacomo e Teresina Martinetti; Domenico (Chin) e Maria Pricco; Giovanni e Lucia Martinetti salvarono Beniamino Levi (1877-1957), Adelina Treves in Levi (1878-1957), Giorgio Levi (1901 – 1963), Leone Foa (1901 – 1985), Emma Levi in Foa (1903-1970), Gabriella Foa (1936) oggi sposata De Benedetti e Paolo Foa (1938), durante le persecuzioni antisemite negli anni 1943/45.

I discendenti delle eroiche famiglie, sono stati insigniti del riconoscimento  “Giusto fra le nazioni” da Sara Gilad, Prima Assistente dell’Ufficio Affari Pubblici e Politici dell’Ambasciata d’Israele in Italia, alla presenza delle autorità (tra i quali il Prefetto Di Pace) e di moltissimi cittadini, mercoledì mattina, 3 luglio, presso il Salone della Società di Mutuo Soccorso della frazione San Giovanni di Castellamonte.

«Questo è un momento importantissimo per la nostra città. – Ha commentato il Sindaco Paolo Mascheroni – Un momento di ricordo del periodo buio. Durante la guerra di liberazione Castellamonte è stata parecchio attiva. Oggi siamo qui per ricordare le famiglie che hanno salvato i nostri fratelli ebrei; la memoria è fondamentale per la nostra esistenza, senza memoria non possiamo creare il futuro. Dobbiamo mantenere vivo – ha concluso – il ricordo di quelli che nei momenti più difficili hanno rischiato la vita e dato la vita per il nostro futuro, senza queste basi non si può pensare di affrontare i problemi.»