venerdì 12 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

CASELLE – Plesso Collodi: l’amministrazione chiarisce la sua posizione

Fa chiarezza sul trasferimento del plesso Collodi, per dipanare i dubbi e le perplessità che, nei giorni scorsi, qualcuno ha disseminato per le strade ed i pubblici esercizi della Città

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CASELLE – Porta la firma del Sindaco Giuseppe Marsaglia il comunicato giunto proprio ieri, lunedì 3 aprile, in cui l’amministrazione comunale punta a fare chiarezza sul trasferimento del plesso Collodi, per dipanare i dubbi e le perplessità che, nei giorni scorsi, qualcuno ha disseminato per le strade ed i pubblici esercizi di Caselle Torinese.

“La scelta di questa amministrazione non è nata da un mero capriccio, da un’idea scellerata e superficiale, ma è frutto di un’attenta analisi dei discendenti dati demografici relativi alle iscrizioni per il futuro anno scolastico e dunque, finalmente, alla possibilità di spostare l’utenza scolastica presso i locali di viale Bona lontani dalla rotta aerea. L’ubicazione del plesso Collodi pretende, fortemente, uno spostamento necessario e perentorio, ormai, non più rimandabile. I locali della scuola non andranno chiusi, non saranno abbandonati all’incuria del tempo, ma saranno riqualificati. È in programma adibire i locali di via Guibert a centro per i servizi al cittadino, che, ad oggi, sono sparpagliati per Caselle. Servizi importanti, che necessitano anch’essi di una unificazione all’interno di un unico centro, per favorire una più sinergica collaborazione tra le varie categorie, nonché la centralizzazione dal punto di vista territoriale.

CASELLE - Plesso Collodi: l'amministrazione chiarisce la sua posizione

Il plesso Collodi non sarà più scuola, ma sarà, indubbiamente, tanto altro. Quel tanto che darà vita ad una nuova dinamicità economica, che si contrappone alle pessimistiche previsioni di chi, nutre dubbi sul futuro economico delle proprie imprese ed attività commerciali. Cambierà, di certo, il volto dell’utenza, che sarà spalmata su tutte le ore della giornata, piuttosto che sulle fasce orarie scolastiche, sempre che la fretta di entrare ed uscire da scuola, non faccia correre genitori e figli. Perché, dunque, tanto timore? Perché tante perplessità? Perché questo spauracchio tra la comunità di Caselle? Perché questa paura di vedere un deserto al posto del nostro centro storico? Il nostro Centro sarà rivalorizzato, avrà un nuovo futuro, altre possibilità, nuova vita. Ogni cambiamento, è, senza dubbio, difficile da accettare, ma la buona volontà ne porta alla comprensione dei fini.

Ed il fine più importante è di certo la sicurezza dei nostri ragazzi. Per questo motivo, nonostante tutto e tutti, l’amministrazione di Caselle Torinese intende portare avanti questa scelta, senza cambio di direzione e perentoriamente, perché, in primis le famiglie hanno come priorità la sicurezza dei propri figli e non qualche centinaio di metri in più da percorrere. Dunque, guardiamo al bene delle future generazioni di Caselle e mettiamo da parte la scia di veleno tracciata da chi antepone interessi economici alla salvaguardia della persona.
L’economia non sarà intaccata ed i nostri ragazzi avranno spazi nuovi e stimolanti.

Questa Amministrazione è pronta ad affrontare, insieme ai cittadini, ai commercianti, alle maestranze, questa importante tematica, chiarendo dubbi, mostrando con trasparenza l’iter burocratico, le ragioni funzionali di tale scelta e lo farà con la capacità di dialogo, che contraddistingue l’operato di ogni singolo amministratore e come dimostrato nella riunione tenutasi, già, con una rappresentanza dei commercianti e come continuerà a fare. Di certo, questa Amministrazione non permetterà allo sciacallaggio politico di cavalcare l’onda della perplessità legittima, di approfittare delle fragilità economica del momento, di nutrire il proprio gioco politico con false informazioni seminate senza lealtà ed onesta’ intellettuale. Il motto di questa Amministrazione è e sempre sarà “Vis unita fortior”.



© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img