venerdì 27 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

CUORGNE’/ROCCA – Nikolas da lassù in aiuto ad un altro bimbo

La storia del piccolo angelo è destinata ad intrecciarsi con quella di un altro bambino che, il caso (o no) vuole che si chiami proprio come lui, Nicholas

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CUORGNE’/ROCCA – La morte del piccolo Nikolas, il bimbo di tre anni di Cuorgnè, ha scosso tutta la comunità cuorgnatese, e non solo. La piccola creatura, affetta da una encefalopatia epilettica, ha lasciato un grande vuoto tra le persone che l’hanno amato, ma la sua storia è destinata ad intrecciarsi con quella di un altro bambino che, il caso (o no) vuole che si chiami proprio come lui, Nicholas. Il piccolo ha cinque anni e vive a Rocca Canavese ed è affetto dalla Sindrome di Leigh, conosciuta anche come encefalopatia necrotizzante subacuta e, grazie alla volontà della mamma e del papà del piccolo angelo, la raccolta fondi iniziata a dicembre dall’Associazione “Noi ci siamo onlus” proseguirà per lui.

“E’ la storia reale di un bambino che tende la mano ad un altro bimbo, e gli dice “Adesso ti aiuto io”. L’improvvisa scomparsa di Nikolas ci ha lasciati senza fiato, le lacrime che abbiamo ancora negli occhi le ha asciugate il piccolo che ci ha indicato la famiglia, affetto da una malattia neurologica progressiva che interessa il sistema nervoso centrale e che aveva condiviso le lunghe giornate all’Ospedale Regina Margherita con l’altro bimbo che non è più tra noi. Un gesto di speranza e altruismo che abbiamo condiviso con la famiglia e che oggi ci porta a ricominciare con entusiasmo a raccogliere fondi per una macchina per il trasporto disabili per Nicholas, per puro destino vicino anche nel nome al nostro angioletto, che ora ci veglia da lassù” racconta Gigi Querio, Presidente di “Noi ci siamo Onlus” che ha incontrato il piccolo insieme al Consigliere regionale Andrea Cane, al Sindaco di Rocca Alessandro Lajolo e al suo Vice Franco Balsamo.

CUORGNE'/ROCCA - Nikolas da lassù in aiuto ad un altro bimbo

Nicholas, come riporta anche la mamma, ha vissuto uno sviluppo apparentemente normale nei primi mesi di vita, ma poi ha cominciato regredire. Oggi ha cinque anni e mezzo, non parla, non cammina, non sta seduto ma la disabilità non l’ha fermato; i suoi genitori stanno facendo di tutto per permettergli di vivere questa vita che gli è stata donata nel miglior modo possibile.

“Nicholas ama il mare e l’estate e, unendo le forze, come abbiamo fatto per Gioele e Nicolò, possiamo donare un’auto attrezzata per il trasporto disabili che la famiglia non può acquistare. Aiutateci a portare non solo al mare questo bambino, ma come chiede la mamma nel suo appello, soprattutto a fargli vivere la vita nel modo più normale e decoroso possibile, agevolando spostamenti e cure con un mezzo adeguato al suo trasporto. In sintesi, anche se ancora spiazzati dalla brutta notizia di inizio anno, guardiamo avanti senza fermarci e diciamo nuovamente insieme ‘Tutti per Nicholas’!” ha concluso il Consigliere regionale canavesano della Lega, Andrea Cane. Chi volesse partecipare alla raccolta fondi può donare al seguente IBAN: IT41Q0200830450000105886961

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img