venerdì 27 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

CASTELLAMONTE – Presentato il nuovo contratto Teknoservice per la raccolta rifiuti (FOTO)

L'azienda sarà incaricata per i prossimi sei anni

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CASTELLAMONTE – Sarà ancora Teknoservice, per i prossimi 6 anni (con possibilità di rinnovo per altri 2), l’azienda che si occuperà del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in relazione al cosiddetto Bacino 17 sub-ambito CD, il quale raggruppa la bellezza di 51 Comuni della zona Canavese Occidentale.
L’ufficialità della avvenuta firma è arrivata oggi, giovedì 29 dicembre 2022, nella sede di Strada del Ghiaro Inferiore a Castellamonte ed a darla, congiuntamente, di fronte a media ed Amministratori locali sono stati Valerio Camillo Grosso, presidente del consorzio CCA, Giulia Dicembre, che è amministratore delegato di Teknoservice, nonché Fabrizio Longo, il quale ricopre il ruolo di responsabile dell’ufficio tecnico ambientale dell’azienda.
“È stata una gestazione lunga ed elaborata – ha spiegato in apertura Grosso – Il nuovo contratto, che era molto atteso non solo dalle parti in causa, ma anche dalle maestranze, si aggira intorno agli 85 milioni di euro e la firma davanti al notaio è arrivata nel mese di dicembre”.


Lo stesso presidente del CCA ha precisato che attualmente esiste un ricorso al Tar, da parte di una delle ditte che hanno preso parte al bando, che si aggiornerà nel marzo del 2023. “Intanto lo stesso Tar ha rigettato la sospensiva, quindi abbiamo proceduto alla firma in maniera da far partire il servizio dal 1° gennaio 2023, evitando di fatto la scadenza della precedenza proroga e di far lavorare tutti nella massima incertezza”.
Un servizio che presenterà diverse novità, come spiegato dall’avvocato Dicembre: “In primis ci tengo a dire che siamo felici di aver ottenuto questo appalto, perché crediamo nel territorio del Canavese. Nove anni fa abbiamo iniziato a lavorare qui ma solo parzialmente, visto il tipo di appalto che era stato scelto all’epoca, siamo riusciti a far crescere il servizio di raccolta rifiuti”.
“Dal prossimo mese – ha proseguito l’amministratore delegato di Teknoservice – impiegheremo mezzi più moderni, mentre successivamente sarà la volta delle nuove attrezzature che permetteranno di avviare il cosiddetto “porta a porta spinto”, che a questo punto dovrebbe consentire di ottenere risultati importanti e l’aumento della percentuale della raccolta differenziata, il quale determinerà a sua volta un decremento dei costi di smaltimento”.
Importante sarà la sensibilizzazione dei non residenti, che a volte devono fare i conti con problemi di conferimento (mitigati in futuro dall’aumento della “casette” per la raccolta), nonché l’utilizzo di una app che servirà ad avere un contatto più diretto con Teknoservice, ma pure l’uso di una maggiore tecnologia (come ad esempio del gps per il tracciamento del passaggio dei mezzi) che porterà ad un minor impegno di spesa.


Qualche numero è stato dato invece dall’ingegner Longo: “Saranno 80 i mezzi, di diverse dimensioni, che saranno utilizzati per raccogliere i rifiuti nelle diverse zone. A livello di dipendenti ne abbiamo in forza 140 dipendenti, perciò dovremmo avere in casa le forze necessarie per coprire il servizio. Nelle Valli, poi, ci sarà il passaggio da 11 a 36 “casette”, facilitando i cittadini nel conferimento in queste particolari zone. Lavoreremo per favorire e facilitare il compostaggio domestico, avremo un occhio di riguardo per quanto concerne i centri di raccolta mobili per tipologie particolari come il verde e gli ingombranti, con posizionamenti “a giro” sul territorio”.


L’obiettivo, come rimarcato da Grosso nel corso dell’intervento, è di migliorare la percentuale di raccolta differenziata, al fine di raggiungere gli standard richiesti: “Che non devono solo essere legati al discorso del risparmio economico, ma anche al fatto che rispetteremo di più la natura e garantiremo un territorio più bello, sano e pulito alle future generazioni”.
Prossimamente saranno calendarizzati incontri sia con gli Amministratori locali che con i cittadini, in maniera da spiegare al meglio il funzionamento del servizio e di come fare per poter realizzare una raccolta migliore ed al passo con i tempi.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img