sabato 4 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

LOMBARDORE – Le lezioni di ginnastica nel sotto scuola. Ma forse no..

Secondo le indiscrezioni, il locale potrebbe essere adatto, ma solo a condizione che siano messi a disposizione appositi materassini per attutire eventuali cadute, e che siano svolti alcuni interventi in modo da rendere sicuro l’ambiente e compatibile con quel tipo di attività

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

LOMBARDORE – Gli alunni della scuola lombardorese svolgeranno le ore di attività motoria nel sotto scuola. O forse no. Per venire a capo della vicenda bisogna fare un passo indietro. Ad una interrogazione promossa dal gruppo di opposizione con la quale si chiedeva, in sostanza, perché i ragazzi svolgessero quelle ore all’aperto (e fino a qualche settimana fa le temperature per fare attività all’aperto erano comunque più che accettabili) e non in palestra, come sempre era successo. La risposta, anticipata al gruppo e poi illustrata anche dall’Assessore Silvia Nepote nell’ultimo Consiglio comunale, era stata che per contenere le spese, visti i rincari delle bollette, l’attività motoria si sarebbe svolta nel sotto scuola, già riscaldato quotidianamente con il riscaldamento della scuola stessa. Una risposta in linea con quanto sta accadendo in quasi tutti i Comuni, dove gli amministratori le stanno studiando tutte per non far lievitare le bollette (chi rinuncia ad illuminare i monumenti, chi posticipa l’accensione dell’illuminazione pubblica e ne anticipa lo spegnimento, e così via).

Ma che, a Lombardore, ha fatto nascere una seconda interrogazione, sempre del gruppo di opposizione, con la quale si chiedeva se quei locali fossero idonei ad ospitare un’attività come quella. Anche in questo caso la risposta è arrivata dal Consiglio comunale, per voce dell’Assessore Nepote: un responsabile dell’Istituto Comprensivo di San Benigno, da cui dipende la scuola, aveva già fatto un sopralluogo per verificarne l’idoneità dei locali, e si attendeva una comunicazione in merito. Una situazione che ha fatto nascere all’opposizione il dubbio che, in mancanza di una risposta ufficiale in tale senso, non esista la certezza che, al momento, le lezioni di ginnastica possano essere svolte in quello spazio. E secondo le prime indiscrezioni, il locale potrebbe essere adatto ma solo a condizione che siano messi a disposizione appositi materassini per attutire eventuali cadute, e che siano svolti alcuni interventi (come lo spostamento degli estintori, al momento “ad altezza bambino”, piuttosto che il “mascheramento” dei termosifoni o lo spostamento dei distributori di bevande, patatine e simili) in modo da rendere sicuro l’ambiente e compatibile con quel tipo di attività.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img