sabato 4 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

VOLPIANO – Un viaggio nella storia di Volpiano e del Piemonte

L'Associazione “Terra di Guglielmo” ha promosso un percorso storico culturale in due momenti, il primo dei quali andato in scena sabato 26, ed il secondo è in programma per sabato 3 dicembre

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VOLPIANO – La storia ha un suo fascino indiscusso e un’importanza fondamentale nello spiegare l’attualità. A Volpiano la storia è un bene diffuso, portato avanti da più di un’associazione con l’appoggio del Comune. Tra le più attive in questo senso “Terra di Guglielmo”, che ha promosso un percorso storico culturale in due momenti, il primo dei quali andato in scena sabato 26 (il secondo è in programma per sabato 3 dicembre).

Nella location della Confraternita, graditi ospiti sono stati la professoressa Carla Amoretti, storica, scrittrice, degna figlia di tanto padre (il Generale Guido Amoretti è stato una vera e propria autorità della storia di Torino. A lui si deve la scoperta delle gallerie di Piero Micca, prima di diventare direttore dell’omonimo museo), e lo storico e scrittore Tommaso Ricardi di Netro. A “dirigere le danze” il volpianese Pierangelo Calvo, uno dei massimi conoscitori di Casa Savoia, tra i fondatori di “Terra di Guglielmo” nonché apprezzato storico e collezionista di cimeli storici.

VOLPIANO - Un viaggio nella storia di Volpiano e del Piemonte

Ad aprire l’incontro, il saluto di Giuseppina Camoletto, a nome dell’associazione organizzatrice, e l’Assessore alla Cultura Barbara Sapino, guida turistica a Torino e quindi perfettamente a suo agio nell’atmosfera storica che ha caratterizzato l’incontro. La conclusione, con i saluto di rito, è stata affidata al Sindaco Giovanni Panichelli. Il prossimo appuntamento, sempre alla Confraternita, è in programma come detto il 3 dicembre, a partire dalle 17. E se nell’incontro già concluso i temi trattati sono stati Emanuele Filiberto in Piemonte, e la nascita dell’Ordine Mauriziano, sabato prossimo si parlerà dell’evoluzione di un forte volpianese del XVI secolo: il caso di Volpiano, e dell’assedio di Volpiano del 1555. Relatori saranno il Professor Luca Finco e la Dottoressa Paola Comba per la prima parte, e il Dottor Claudio Anselmo per la seconda. L’ingresso è libero.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img