martedì 6 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

BORGOFRANCO D’IVREA – 61enne non fa rientro a casa e partono le ricerche: trovato in osteria!

Erano state mobilitate numerose squadre tra Soccorso Alpino, Vigili del Fuoco, Nucleo Cinofili, Tecnici cartografi e operatore droni, Carabinieri e Guardia di Finanza

BORGOFRANCO D’IVREA – Esce in cerca di castagne, non rientra a casa e partono le ricerche. Ma lui era a cena!
Ieri, venerdì 28 ottobre 2022, verso mezzogiorno, G. V. di 61 anni di Nus ma con casa a Borgofranco d’Ivrea è uscito dalla sua abitazione verso Andrate, per raccogliere un po’ di castagne. Verso sera, non essendo rientrato, la moglie ha avvertito i carabinieri di Settimo Vittone, che a loro volta hanno allarmato la Centrale Operativa del 112, dove sono state avviate le procedure di ricerca. La cella telefonica del cellulare dell’uomo confermava la sua presenza nell’area di Andrate, ma con una approssimazione di molti chilometri di diametro.

Quindi, mentre i carabinieri iniziavo a pattugliare le strade a valle, i Vigili del fuoco ed una squadra di tecnici del soccorso alpino di Ivrea cercavano di capire come muoversi, almeno per individuare l’auto dell’uomo e da lì partire con le ricerche. La tecnologia ha aiutato i soccorritori. Infatti la Guardia di finanza è riuscita, con una procedura apposita di tracciamento dati-web, a localizzare il cellulare del disperso, che è stato segnalato a San Giacomo di Andrate. Le squadre sono partite immediatamente ma dove indicato non c’era traccia né dell’auto né dell’uomo e quindi sono rientrati alla base.

Qualche minuto dopo, verso le 21, i carabinieri con una procedura analoga a quella della Guardia di Finanza, hanno individuato il cellulare del 61enne a Donato Biellese, con tanto di indirizzo e numero civico. Carabinieri e soccorritori si sono recati sul luogo e hanno trovato l’interessato presso l’osteria del Gallo, a Lace, ovviamente in ottima salute. Hanno partecipato alla ricerca i Vigili del fuoco di Ivrea, i carabinieri di Settimo Vittone, 20 tecnici delle Delegazioni Canavesana e Biellese del soccorso alpino, i tecnici cartografi, una unità cinofila da superficie e sono stati allertati un’unità cinofila molecolare ed un operatore di droni con rilevatore termico.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img