sabato 3 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

VENARIA – Si è spento, a 98 anni, padre Paolo Gamba

Sacerdote gesuita, classe 1924, nasce ad Altessano di Venaria, dove vive fino alla sua ordinazione sacerdotale, il 10 luglio 1955, dopo che, nel ’43, entra nella Compagnia di Gesù, e proprio il cimitero di Altessano è stato scelto come sua ultima dimora

VENARIA – Si è spento nei giorni scorsi, all’età di 98 anni, padre Paolo Gamba. Sacerdote gesuita, classe 1924, padre Gamba nasce ad Altessano di Venaria, dove vive fino alla sua ordinazione sacerdotale, il 10 luglio 1955, dopo che, nel ’43, entra nella Compagnia di Gesù, e proprio il cimitero di Altessano è stato scelto come sua ultima dimora.

Grande appassionato di montagna, anche durante i difficili anni del fascismo continua a mantenere vivo l’ideale scout al Collegio dei Gesuiti, spesso portando avanti, a proprio rischio e pericolo, attività clandestine. Dopo la guerra prosegue ulteriormente il suo impegno per i giovani, in particolar modo per il mondo scout, promuovendo la nascita dell’”Agesci”, l’Associazione della guide e scout cattolici italiani. Tra il 1960 e il 1970 il trasferimento in Sardegna, assumendo il ruolo di insegnante del Pontificio seminario regionale di Cuglieri.

La sua voglia di lavorare per il prossimo fa sì che non si limiti, però, alla mera attività di insegnamento: assume, infatti, la direzione della “Schola cantorum” e dei “Pueri cantores”. Forma e anima, inoltre, i giovani dell’oratorio, e diventa una dei massimi esperti di musica sacra e sarda. Al termine della sua esperienza in Sardegna rientra a Cuneo, dove svolge in gioventù il noviziato (condividendo parte del suo percorso spirituale con Carlo Maria Martini, poi destinato a diventare arcivescovo di Milano), alla chiesa dei Tomasini. A Cuneo trascorre altri trent’anni, diventando cappellano dei Vigili del fuoco e una presenza assidua alle celebrazioni provinciali di Santa Barbara, congedandosi dalla comunità cuneese il 13 febbraio 2020, e trasferendosi alla residenza dei gesuiti di Gallarate. Nella cui infermeria ha chiuso la sua esistenza terrena.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img