sabato 3 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CASELLE – Un centinaio di partecipanti alla “Camminata in rosa”

La camminata è stata promossa da Comune e Asl To 4 e supportata da varie associazioni del territorio

CASELLE – Una camminata per una giusta e nobile causa: il sostegno e la vicinanza all’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, nell’ambito dell’ottobre rosa, il mese della prevenzione. Un centinaio le persone che, nella mattinata di domenica 23 ottobre, hanno preso parte alla camminata (in rosa, ovviamente) promossa da Comune e Asl To 4 e supportata da varie associazioni (e non solo) del territorio. Il tempo un po’ incerto e il cielo grigio non hanno limitato la partecipazione all’iniziativa: i “camminatori” dal Palatenda hanno attraversato Caselle, grazie alla collaborazione dei volontari del gruppo di Protezione Civile, raggiungendo lo Stura per tornare, compiendo un percorso di circa cinque chilometri, nuovamente al Prato Fiera.

camminata caselle 1 RES

Tra i tanti che hanno dato il loro contributo per far conoscere l’iniziativa, e spingere le persone a parteciparvi, anche il gruppo Facebook dedicato alla città dell’aeroporto. Un gruppo, per certi versi, singolare. Che non si limita a pubblicare annunci o polemiche, battute o ricerche di animali perduti, ma che è in qualche modo diventato un protagonista della vita della città. «Personalmente, cerco di partecipare a quante più iniziative possibili in paese – spiega Luca Alberigo, amministratore e anima della pagina – E quando lo faccio, ne do evidenza sul gruppo. La rilevanza social è evidente, visto che alla camminata di domenica hanno partecipato molte più persone rispetto alle altre camminate che si svolgono normalmente la domenica mattina. Come amministratore del gruppo cerco di veicolare attraverso Facebook anche iniziative positive e utili, in modo da non focalizzare l’attenzione sempre e soltanto si ciò che non funziona o sulle polemiche». Un gruppo che non si limita a vivere nel mondo virtuale, ma spesso e volentieri si affaccia anche su quello reale: «Un paio di settimane fa, come associazione “Io x Caselle”, abbiamo organizzato una raccolta fondi per il Wwf – conclude – Ed è andata molto bene dal momento che le felci in vendita sono finite in mattinata».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img