mercoledì 7 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

VOLPIANO – Trentenne sorpreso alla guida del monopattino in autostrada

Fermato tra i caselli di Volpiano e Settimo Torinese

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VOLPIANO – Fermato intorno all’imbrunire, sull’autostrada Torino – Aosta, nel tratto compreso tra gli svincoli di Volpiano e Settimo Torinese, in direzione di questo capoluogo di un giovane di 30 anni sorpreso alla guida del suo monopattino, piuttosto che l’intervento tempestivo di un operatore della Polizia Stradale libero dal servizio, che dopo aver notato l’andamento anomalo di una autovettura, riusciva a fermare il veicolo guidato da una ragazza, anche lei trentenne, in palese in stato di alterazione da ebbrezza alcolica, prima che potesse causare un incidente stradale.
La ragazza sottoposta al controllo con l’etilometro risultava avere un tasso alcolemico pari a 3,30 g/l, più di 6 volte il limite consentito dalla legge per la guida.

È uno dei fatti particolari accaduti nella settimana appena trascorsa in cui sono stati organizzati 45 posti di controllo dedicati alla campagna ROADPOL che hanno permesso di controllare 460 veicoli di varia natura e i rispettivi occupanti; 158 sono state le infrazioni a carattere amministrativo accertate e 5 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria; 18 sono state le patenti ritirate a vario titolo e 382 sono stati i punti patente decurtati.

La campagna appena conclusa è quella congiunta di sicurezza stradale “SAFETY DAYS” promossa da ROADPOL – European Roads Policing Network.  ROADPOL è una rete di cooperazione tra tutte le Polizie Stradali, ed opera sotto l’egida dell’Unione Europea. Tale Organizzazione intende sviluppare una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee per ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2011-2020, attraverso operazioni internazionali congiunte di contrasto delle violazioni e campagne “tematiche” in tutta Europa all’interno di specifiche aree strategiche.

L’obiettivo è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal Gruppo Operativo ROADPOL.

In occasione di tale operazione la Polizia Stradale torinese ha svolto sul territorio della Provincia di Torino mirati servizi volti alla riduzione delle principali cause di incidentalità, individuabili nella elevata velocità, nel mancato utilizzo dei dispositivi di sicurezza, dei sistemi di ritenuta per bambini e del casco protettivo e nell’uso di telefoni cellulari alla guida (principale fonte di distrazione).

Durante i controlli di routine gli operatori di polizia hanno svolto opera di sensibilizzazione rivolte ai cittadini avvicinati durante il loro servizio, per stimolare in questi i comportamenti più virtuosi alla guida o come pedoni.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img