venerdì 9 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CANAVESE – Green Communities: la Lega esulta per la “Squadra Canavese”

Il progetto “Sinergie in Canavese” ha ottenuto il massimo punteggio nelle graduatorie del Ministero

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CANAVESE – Sinergie in Canavese, con capofila l’Unione Montana Valli Orco e Soana, è da oggi una delle 35 Green Communities italiane, di cui 3 piemontesi, individuate dal Ministero degli Affari Regionali e Autonomie per realizzare, attraverso il PNRR, piani di sviluppo sostenibili dal punto di vista energetico, ambientale, economico e sociale.

“Il progetto denominato ‘Sinergie in Canavese’, che riunisce ben 27 Comuni dell’Alto Canavese, ha ricevuto il massimo punteggio nelle graduatorie pubblicate sul sito del Ministero – commenta Andrea Cane consigliere regionale della Lega – ottenendo 4.300.000 € di finanziamento. L’ente proponente è stato l’Unione montana delle Valli Orco e Soana che ha lavorato insieme al Comune di Cuorgnè, le Unioni montane Gran Paradiso, Valle Sacra, Val Gallenca e Alto Canavese e ha visto la partnership con il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il GAL Valli del Canavese e l’Ente di Gestione dei Sacri Monti. Uno straordinario risultato per il territorio, con fondi che saranno investiti per i cittadini e il turismo a km zero, per il quale ringrazio anche l’Assessore regionale Fabio Carosso sempre presente sui nostri territori che proprio oggi ho sentito al telefono per commentare con entusiasmo questo obiettivo raggiunto, che considero facente parte di quella ‘Squadra Canavese’ che durante la campagna elettorale ha fatto da comune denominatore agli intenti che vogliamo portare avanti per i prossimi anni”.

“Le Green Communities – aggiunge l’onorevole Alessandro Giglio Vigna neo rieletto alla Camera e proprio tra gli ideatori del progetto ‘Squadra Canavese’ – prevedono interventi su vari livelli dalla gestione forestale a quella delle risorse idriche e dei rifiuti, dall’efficientamento energetico a quello di produzione di energia da fonti rinnovabili, in chiave di sostenibilità ambientale e di innovazione. La struttura fisica, orografica e geografica nonché per il complesso di relazioni storiche del territorio interessato dalla Green Community favorirà una ricaduta sull’intera comunità canavesana per valorizzare il turismo e portare servizi adeguati ai cittadini delle Terre Alte. Una perfetta declinazione di quella ‘Squadra Canavese’ che rappresenterò a Roma”.

“Viene premiata la capacità di fare squadra – conclude Igor De Santis vicepresidente Uncem e sindaco di Ingria – tra Comuni più grandi come Pont Canavese e Locana, insieme a contesti vallivi di Valli Sacra, Val Gallenca e Alto Canavese, fino agli enti pedemontani di bassa valle come Forno Canavese, Rivara, Valperga e Castellamonte a cui si aggiunge il Comune di Cuorgnè, con la montagna che gioca una partita fondamentale come driver per i borghi alpini e le valli nella transizione ecologica. Questa progettualità coinvolge cittadini, imprese, Enti montani e Regione in una sfida che parla di futuro: era la notizia che le nostre montagne si aspettavano, progetto condiviso da tempo con il nostro rappresentante in Regione Andrea Cane e l’Assessore Fabio Carosso, nonché con il rieletto amico Giglio Vigna, che con questa vittoria del territorio penso che potrà continuare nel migliore dei modi il progetto di portare in Parlamento la nostra ‘Squadra Canavese’ “.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img