martedì 29 Novembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

VOLPIANO – Medaglia: «Andiamo incontro ad una bomba sociale. L’Amministrazione deve essere pronta»

Anche perché oltre alle bollette, oltre ai rincari, all’orizzonte si prospetta anche un’altro pericolo: una crisi occupazionale

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VOLPIANO – Saranno un autunno e un inverno difficili. Molto difficili. Su questo, purtroppo, tutti gli osservatori sono concordi: «Per questo è necessario che tutte le Amministrazioni comunali, compresa quella di Volpiano, si attrezzino – commenta il consigliere di “Cambiamo Volpiano” Giuseppe Medaglia – Andiamo incontro ad una vera e proprio “bomba sociale”, nella quale non saranno solo le fasce più deboli della popolazione ad avere bisogno di un sostegno, ma anche il ceto medio che tra rincari e bollette vivrà momenti difficili.

Pertanto bisogna essere pronti ad andare incontro alle esigenze di un grande numero di famiglia. Una situazione che avevamo già evidenziato in Consiglio comunale, quando era stato approvato il Bilancio. Ma le nostre osservazioni non erano state tenute in considerazione. Però era stato approvato l’aumento dello stipendio di sindaco e assessori, applicando, certo, una legge dello Stato. E ora il tempo inizia a stringere: bisognerà approvare delle variazioni al Bilancio per riuscire a fare fronte alla situazione che andremo ad affrontare».

Anche perché oltre alle bollette, oltre ai rincari, all’orizzonte si prospetta anche un’altro pericolo: «Non si tratta solo di una crisi sociale o economica. Andiamo incontro anche ad una crisi occupazionale – prosegue – Molte aziende, se le cose non cambieranno, saranno costrette a chiudere. Licenziare. Fare ricorso alla cassa integrazione». Proprio sul tema del lavoro la critica di Medaglia si fa più pungente: «Purtroppo negli ultimi anni non ci sono stati nuovi insediamenti produttivi capaci di generare occupazione – conclude – Ci sono state delle ricollocazioni, certo, o piccoli interventi, ma che non hanno creato nuovi posti di lavoro. La precedente Amministrazione non si è certo distinta in questo ambito, e anche l’attuale non sta facendo molto. Anzi, corre voce che stia chiedendo aiuto all’opposizione per facilitare i rapporti con la Regione in vista di insediamenti e finanziamenti».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img