sabato 3 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

RIVAROSSA – “Vivere a Km 0”: la prima mostra di Donata Ponchia (FOTO)

Sono stati tanti i visitatori; alto il livello di gradimento

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

RIVAROSSA – Buona la prima. Dopo anni trascorsi dietro l’obiettivo di una macchina fotografica, per la prima volta Donata Ponchia ha avuto modo di mettersi dall’altra parte dello stesso, e di guardare i suoi scatti esposti nel corso di una mostra allestita ad Argentera, nel corso della fiera agricola.

«L’intenzione era quella di rilanciare questo appuntamento, e nello stesso tempo di far conoscere meglio le aziende agricole che operano in questo territorio – commenta Tiziana Merlo, presidente di zona della Coldiretti – Conoscevo Donata e le sue capacità. Ne abbiamo parlato ed è nato questo progetto, e grazie anche ad un contributo erogato dall’assessore alla Gentilezza di Rivarolo, Lara Schialvino, abbiamo organizzato l’esposizione, che ha avuto davvero grande successo. Al punto che sono arrivate richieste da più fronti di proseguire su questa strada». Per realizzare i 40 scatti che hanno formato la mostra, Ponchia, macchina fotografica in spalla, ha raggiunto le diciotto aziende agricole della frazione per documentare persone, animali, strutture. Il lavoro e la fatica quotidiana.

«All’inizio c’è stata un po’ di titubanza da parte loro, ma poi, capito il fine di questa iniziativa, la collaborazione è stata massima – spiega – La gentilezza, i sorrisi, l’amore per la terra e per il lavoro mi hanno contagiata e resa felice. Mi hanno ricordato da dove veniamo e qual è la vera direzione che tutti noi dovremmo prendere: conservare e preservare la nostra bellissima terra, difendendola a tutti i costi. Poter raccontare queste cose attraverso le fotografie è stato un piacere, oltre che un grande privilegio».

Sono stati tanti i visitatori di “Vivere a Km 0”, il titolo che è stato dato all’esposizione; alto il livello di gradimento; molti i complimenti rivolti alle organizzatrici e all’autrice della mostra che, nella carriera di Ponchia, è destinata a non rimanere un evento isolato. «Ormai lavoro in questo mondo da diversi anni, l’esperienza maturata è parecchia, gli scatti fatti tantissimi, e forse davvero è arrivato il momento per me di cimentarmi anche con questo tipo di esperienza – conclude – Del resto le richieste e le proposte non mancano. Nei prossimi mesi qualcosa di nuovo potrebbe vedere la luce».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img