martedì 27 Settembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN MAURIZIO CANAVESE – Tra maggioranza e opposizione collaborazione e correttezza

“Questo non vuol dire che voteremo favorevolmente ad ogni argomento portato dalla maggioranza, ma ci saremo sempre su obiettivi comuni che vadano dell’interesse della collettività”

SAN MAURIZIO CANAVESE – La collaborazione tra le parti è una cosa che, in genere, all’indomani di un’elezione, viene promessa, auspicata, annunciata, ma poi rimane lettera morta. Ma a San Maurizio quella parola, invece, è nata come una cosa concreta, e come cosa concreta sta proseguendo.

Non solo perché, come raramente si è visto nei vari Consigli, l’opposizione ha votato, convintamente e con tanto di complimenti per il lavoro svolto nel corso del mandato precedente, la presidente del Consiglio proposta dalla maggioranza. Non solo perché componenti di maggioranza e opposizione hanno corso e sudato fianco e fianco nel corso della partita organizzata per inaugurare un nuovo campetto da calcio. Ma anche perché, nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, c’è stato un passaggio non determinante per le sorti della discussione, ma comunque significativo del clima che si respira nel parlamentino. Succede che l’assemblea si trovi a dover votare le linee programmatiche relative alle azioni e i progetti da realizzare nel corso del mandato. In parole povere, quello che la maggioranza vuole fare nei prossimi cinque anni.

In parole ancora più povere, il programma che è stato sottoposto agli elettori. Normalmente davanti a questo punto le opposizioni esprimono un voto contrario. Quasi ovunque. Tranne che a San Maurizio: «Si tratta del programma che Fonte Viva ha presentato agli elettori – ha commentato dai banchi dell’opposizione Laura Cargnino – Normalmente è prassi votare contro le linee guida della maggioranza, essendo noi opposizione. Il nostro non sarà, però, un voto contrario, ma di astensione. Non possiamo certamente votare a favore, ma l’80 per cento delle linee guida di Fonte Viva sono anche le nostre. Avevamo dato nel primo Consiglio la nostra disponibilità a collaborare su obiettivi comuni. Una posizione che ribadiamo con questo voto. Questo non vuol dire che voteremo favorevolmente ad ogni argomento portato dalla maggioranza, ma ci saremo sempre su obiettivi comuni che vadano dell’interesse della collettività». Una posizione fatta propria anche dal rappresentante di Fratelli d’Italia, Antonio Alberto Mundi.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img