venerdì 12 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN MAURIZIO CANAVESE – Inaugurazione del nuovo campetto da calcio: Amministratori battono dipendenti 4 a 1 (FOTO)

La prima inaugurazione per il sindaco Michelangelo Picat Re, anche se il grosso merito per quest’opera va all’Amministrazione precedente

SAN MAURIZIO CANAVESE – Taglio del nastro, venerdì pomeriggio, per il nuovo campetto da calcio in sintetico, adiacente la pista ciclabile alle spalle della ferrovia. La prima inaugurazione per il sindaco Michelangelo Picat Re, anche se il grosso merito per quest’opera va all’Amministrazione precedente: all’ex primo cittadino Paolo Biavati, che ha l’ha portata a conclusione, e all’ex assessore Antonio Zappalà, che l’ha fortemente voluta. «Ma senza dimenticare l’attuale sindaco – ha spiegato Biavati – Che, anche se al di fuori dell’Amministrazione, si è messo a disposizione per progettare gratuitamente il tutto».

Insomma, un lavoro di squadra (e trattandosi di un campo da calcio non poteva essere diversamente), di cui beneficeranno soprattutto i giovani di San Maurizio (ma anche di altri Comuni): «Ci sono state delle polemiche – ha evidenziato Biavati – Perché i ragazzi giocano a pallone nelle strade o nei parcheggi, tra le auto. I ragazzi devono avere la possibilità di giocare in piena sicurezza: cosa che potranno fare anche grazie a questo campo». «Un campo – ha proseguito Picat Re – che amplia l’offerta di impianti sportivi rivolti alla cittadinanza. Per il quale bisogna ringraziare non solo chi, in passato, ha lavorato per questo risultato, ma anche gli Uffici Comunali per l’impegno profuso. E un grazie anche ai sindaci dei Comuni vicini, alle associazioni presenti con i loro labari in questa giornata e tutti coloro che, nonostante l’ora e il caldo, hanno preso parte alla cerimonia». E dopo il taglio del nastro, la partitella che ha contrapposto Amministratori a dipendenti comunali. Una partita seguita da un pubblico poco folto ma molto coinvolto, e seguita con ancor più attenzione dai volontari del soccorso, pronti ad intervenire nel caso caldo e preparazione fisica non proprio al top avessero giocato un brutto scherzo ai giocatori in campo. L’incontro si è chiuso con un netto 4 a 1 per gli amministratori. Migliori in campo Luca “Settepolmoni” Bertino per i dipendenti, che ha percorso il rettangolo da gioco in lungo e in largo, cercando la porta (senza trovarla mai, ma questo è un altro discorso) scagliando tiri da ogni posizione, e provando poi ad abbattere sia a pallonate, sia con mosse di sumo, l’assessore Andrea Persichella, e Antonio Alberto “Mundinho” Mundi per gli amministratori, protagonista di alcune giocate brasileggianti. Ad aprire le marcature Sonia “Pinturicchia” Giuliano con un preciso e non si sa quanto voluto tiro a giro. Il pareggio è arrivato grazie a Umberto Pagliuca, con uno stop e tiro al volo di rara eleganza. Ma il vantaggio degli Amministratori era nell’aria: prima la discesa sulla fascia di Luca Muscat.

Cross al centro con tutti i giocatori che si sono scansati lasciando che la palla finisse tra le braccia del portiere, e poi il gol di Antonio Alberto “Mundinho” all’incrocio dei pali. Tra le file dei dipendenti da segnalare le prestazioni di Eliana Viale, comandante della Polizia Municipale, capace di fare il vuoto attorno (il fatto che abbia giocato in divisa e con la pistola non ha nulla a che vedere con il fatto che tutti le girassero al largo, ovviamente), e di Maria Teresa Bartelloni, capace dalla linea di difesa di vedere con chiarezza lo svilupparsi del gioco. E quindi, una volta visto, di evitarlo. Nella seconda frazione, prima Persichella e poi Muscat hanno portato il punteggio sul 4 a 1. Ultimo brivido allo scadere, quando Giulia Gobetto leva con disinvoltura una palla che stava entrando in rete. Rigore netto che il portiere Antonio Briglio neutralizza. O meglio, col portiere che neutralizza essendo stato colpito dal pallone…

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img