lunedì 15 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

RIVAROLO CANAVESE – Nel 2023 verrà rifatto il manto del campo al Polisportivo?

Se n’è parlato durante la conferenza della Rivarolese 1906

spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Il 2023 potrebbe essere davvero l’anno decisivo per vedere il rifacimento del manto in sintetico (e non solo) del Centro Polisportivo di Rivarolo. Il condizionale resta d’obbligo, come sottolineato dagli Amministratori comunali altocanavesani, ma di fatto la strada per arrivare ad un ammodernamento del campo è avviata.
L’argomento è stato al centro di una serie di interventi intercorsi durante la presentazione ufficiale della nuova stagione calcistica della Rivarolese 1906, che ha nel terreno di gioco di via Trieste la propria casa.

A trattare l’argomento in primis Andrea Mautino, vice presidente del club granata, che in occasione dell’evento pubblico tenutosi all’Hotel Rivarolo di venerdì 8 luglio ha ribadito la necessita di un intervento che è stato procrastinato per troppo tempo.
“Per quanto concerne la situazione del campo – ha detto il dirigente della Rivarolese – abbiamo ottenuto dalla Federazione il nullaosta per giocare ancora la prossima stagione di Promozione, ma successivamente bisognerà intervenire. Il Comune ci ha detto che entro il 2023 partiranno i lavori necessari affinché si possa tornare ad avere un terreno in condizioni ottimali”.
Ospiti della serata, sono intervenuti sia il primo cittadino che il vicesindaco (nonché assessore al Bilancio), che hanno confermato la piena volontà di condurre in porto l’operazione. “Il progetto riguardante il rifacimento del campo è stato approvato – ha spiegato Alberto Rostagno – A riguardo, per ottenere i fondi necessari abbiamo partecipato ad un bando legato al PNRR, di cui attendiamo risposta. Risposta che doveva arrivare a giugno, ma che per il momento è stata posticipata. Oltre al campo da calcio nel 2023 puntiamo a rifare anche la pista di atletica. Ci stiamo lavorando, restiamo speranzosi che si arrivi finalmente al dunque”.

“Attualmente abbiamo a disposizione 700 mila euro – ha spiegato Francesco Diemoz – mentre stiamo lavorando affinché si possano avere i 400 mila necessari per completare l’opera. Tre sono le vie ipotizzabili: il bando di cui ha parlato in sindaco, un altro bando legato al credito sportivo, la cui risposta giungerà solo a ottobre, oppure accendere un mutuo”.
“Siamo consapevoli – ha aggiunto ancora – che il campo sportivo deve essere adeguato sia per le esigenze dei rivarolesi, come di coloro che ne usufruiscono. L’impegno c’è da parte dell’Amministrazione, la nostra speranza è di riuscire a raggiungere un obiettivo che è importante per la collettività ed i giovani”.

Naturalmente la Rivarolese 1906, che vanta una “linea verde” di livello, si associa alla speranza di vedere finalmente la propria “casa” rinnovata, visto che il rischio concreto è che senza gli adeguamenti necessari il futuro possa diventare incerto, costringendo decine di ragazzi ad andare a giocare in altri luoghi.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img