martedì 9 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CANAVESE – Valerio Camillo Grosso eletto Presidente del Consorzio Canavesano Ambiente

L'ex primo cittadino di Montalenghe è pronto a lavorare per il bene dell'ambiente e delle amministrazioni canavesane insieme al consiglio d'amministrazione

CANAVESE – Si sono svolte nella serata di lunedì 11 luglio le elezioni del consiglio di amministrazione del Consorzio Canavesano Ambiente.

E’ stato eletto Presidente Valerio Camillo Grosso, ex primo cittadino di Montalenghe, e attuale componente della maggioranza comunale.

“Ieri sera i Sindaci e Amministratori del Canavese mi hanno accordato una grande fiducia eleggendomi a Presidente del Consorzio Canavesano Ambiente, l’ente di bacino responsabile della raccolta rifiuti. A loro va il mio più sentito ringraziamento e la promessa che lavorerò per il bene dell’ambiente e delle amministrazioni canavesane. Sarà un lavoro di squadra, visto le ottime persone che mi affiancheranno nel Consiglio di Amministrazione, ma non solo. Lavoreremo insieme agli Amministratori, alle aziende che si occupano direttamente della raccolta e a tutti i soggetti utili e portatori di suggerimenti per migliorare il servizio.

CCA DEF

Gli obiettivi che ci accomunano sono il raggiungimento degli standard previsti dalle normative italiane ed europee, così come l’impegno a contenere la spesa e la tariffazione in un momento in cui i cittadini sono messi a dura prova dalla difficile situazione economica nazionale. È un impegno mio, personale, ma che desidero condividere con tutti. Infine, ringrazio chi mi ha preceduto come Presidente e i membri del precedente Consiglio dai quali riceviamo un testimone importante ma anche un consorzio efficiente” ha comunicato Grosso attraverso i social.

Il Consorzio Canavesano Ambiente copre un bacino che comprende ben 108 comuni e svolge l’importante ed indispensabile funzione di gestione del servizio dei rifiuti urbani, in ottemperanza delle leggi nazionali e regionali ed in conformità alla disciplina di settore, al Piano regionale e al Programma provinciale di gestione dei rifiuti.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img