martedì 9 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

BANCHETTE – Intitolata la sede della Protezione Civile a Giuseppe Garda

Uno dei più attivi soci fondatori, da sempre sostenitore di iniziative a favore del prossimo, e grande esempio di uomo dedito alla comunità, Garda fu anche amministratore comunale

BANCHETTE – Emozione e gioia nel pomeriggio di sabato 25 giugno, a Banchette, per l’intitolazione della sede della Protezione Civile a Giuseppe Garda, uno dei più attivi soci fondatori, da sempre sostenitore di iniziative a favore del prossimo. Grande esempio di uomo dedito alla comunità, Garda fu anche amministratore comunale.

Alla cerimonia, oltre ai famigliari, hanno preso parte autorità civili e militari, i vertici della Protezione Civile regionale, amici e collaboratori. Dopo la benedizione della tomba, ad opera di don Luciano Valle, il corteo si è spostato presso la sede di via della Torretta.

banchette sindaco e protezione civile

Tante le parole di stima di coloro che hanno conosciuto Giuseppe Garda, tra cui il coordinatore regionale Marco Fassero, il vicepresidente provinciale Gildo Marcelli e il coordinatore banchettese Andrea Sabolo. L’impegno dei volontari è stato lodato sia dai tanti amministratori comunali dell’eporediese intervenuti sia dai consiglieri regionali Alberto Avetta e Mauro Fava, che ha portato il saluto dell’Assessore Regionale con delega alla Protezione Civile Marco Gabusi. In veste di consigliere delle Città Metropolitana con delega alla Protezione Civile è intervenuto il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza.

Numerosi i volontari del mondo dell’associazionismo intervenuti per rendere omaggio ad un uomo dall’impegno sociale esemplare. Il pomeriggio si è concluso con lo scoprimento della targa commemorativa ed un concerto del giovanissimo gruppo jazz Deep Light Quartet.

Onorato di poter ricordare un grande concittadino, il sindaco di Banchette Antonio Mazza, ha dichiarato: “La profonda umanità di Giuseppe Garda, motore di tutte le sue azioni e iniziative, era semplicemente il suo modo di essere e la sua cultura. È anche per questo che riteniamo che oggi intitolare a lui la sede della Protezione Civile sia un atto doveroso, importante e significativo.

banchette targa a garda

Sono sindaco dal 2019 e mi dispiace non aver conosciuto personalmente Giuseppe, perché ne sarei stato davvero onorato. Tuttavia, parlano di lui i ricordi, le testimonianze, l’emozione che vedo negli occhi dei suoi familiari e dei suoi amici qui presenti, i tanti progetti di cui è stato promotore e protagonista. Attraverso questo riconoscimento vogliamo esprimere concretamente la nostra gratitudine di cittadini verso un uomo che si è strenuamente adoperato in diversi ambiti: nel lavoro, nell’amministrazione comunale, nel volontariato… Sempre.

Avvicinarsi al mondo del volontariato è un passo che facciamo verso gli altri, ma è anche un prezioso dono a noi stessi. I recenti anni della pandemia ci hanno messi a dura prova ed il volontariato è stato fondamentale per fare fronte alle diverse nuove difficoltà. Sono certo che, se Giuseppe fosse stato ancora fra noi, non avrebbe esitato un solo attimo per portare il suo aiuto al prossimo. Sono le persone come lui che formano le coscienze e ci invitano a riflettere: da soli non siamo nulla, siamo fragili”.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img