domenica 7 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CUORGNÈ – Libera: Minotauro a che punto siamo? (FOTO E VIDEO)

La serata ha ribadito l'importanza della lotta contro ogni tipo di mafia

CUORGNÈ – Un pubblico numeroso ed attento, un argomento delicato ed importante, ospiti di primo livello che hanno affrontato diversi passaggi della vicenda e della storia del territorio sono stati gli ingredienti che si è tenuta ieri, venerdì 17 giugno, a Cuorgnè e che ha visto l’operazione Minotauro ed il processo ad essa collegato in primo piano.
L’iniziativa, allestita dal presidio di Libera intitolato a Luigi Ioculano (che ad inizio appuntamento è stato ricordato, al pari di Claudio Pistolesi, tra coloro che hanno fondato l’associazione canavesana) e dal Comune di Cuorgné è stata l’occasione per fare il punto della situazione, raccontando gli antefatti per arrivare sino al momento attuale.


Molti gli ospiti in sala, ad iniziare dal Comandante dei Carabinieri della Compagnia d’Ivrea, Manuel Grasso, dal Comandante della stazione cuorgnatese dell’Arma, il maresciallo capo Gian Marco Altieri e dal Comandante della Polizia Locale Linuccia Amore, per proseguire con numerosi rappresentanti di diverse amministrazioni comunali della zona (Favria, Rivarolo, Bosconero, Prascorsano, Pont per cintarne solo alcune) e con tanti cittadini che hanno letteralmente riempito la Santissima Trinità di via Milite Ignoto.
Di assoluta valenza gli interventi dei relatori, anticipati dall’intervento della prima cittadina cuorgnatese Giovanna Cresto, che hanno portato testimonianze e documenti i quali sono serviti perfettamente a comprendere la portata dell’argomento trattato.


Dall’avvocato ed ex deputato parlamentare Giuseppe Neddia all’avvocato penalista Valentina Sandroni, passando per il procuratore della Direzione Nazionale Antimafia Roberto Sparagna, che tra l’altro è stato anche Pm nel processo Minotauro, molteplici sono stati gli argomenti che hanno saputo tenere desto l’interesse dell’uditorio, per una serata che senza dubbio ha ribadito l’importanza della lotta contro ogni tipo di mafia e quanto sia fondamentale che tutte le forze chiamate in causa in questa battaglia debbano costantemente dare il loro supporto e fare la propria parte.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img