giovedì 18 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

FORNO CANAVESE – Il Centauro Club tra i protagonisti ad Ospedaletti

Con la rievocazione di quest'anno si sono celebrati i cinquant’anni dall’ultima edizione competitiva disputata nel 1972

spot_img

FORNO CANAVESE– Anche il Centauro Club ha partecipato alla VII rievocazione storica del “Trofeo Internazionale motociclistico Sanremo autodromo di Ospedaletti”, un’attesa durata due anni a causa dello stop forzato a causa della pandemia, che si è tenuto proprio lo scorso fine settimana.

La rievocazione per le moto storiche è stata quest’anno un’edizione davvero speciale perché si sono celebrati i cinquant’anni dall’ultima edizione competitiva disputata nel 1972. La manifestazione è stata possibile grazie alla passione e all’impegno dell’intera città, sempre fedele alle sue tradizioni motoristiche.

Tanti sono stati i piloti illustri, tra cui Giacomo Agostini, il pilota più vincente di tutti i tempi; Marco Lucchinelli, soprannominato “cavallo pazzo” per il suo stile spericolato che attirava nei circuiti una grande quantità di pubblico; Carlos Lavado, campione del mondo nella quarto di litro nel 1983 e nel 1986; Troy Bayliss, Campione mondiale Superbike nel 2001, 2006 e 2008 da sempre legato indissolubilmente a Ducati.

Tutti si sono dimostrati cordiali e disponibili come sempre e si sono gioiosamente uniti alla folla festosa scambiando opinioni e battute con i tanti motociclisti, giovani e meno giovani, giunti in occasione del tanto atteso evento motoristico.

Hanno partecipato alla rievocazione le moto selezionate dalla commissione tecnica, suddivise in batterie e, al termine di ogni batteria, la vettura apripista è stata preceduta dall’Ape Proto di Loris Rosati e da due Legend car, una condotta dal Campione del Mondo Kevin Liguori.

«Abbiamo portato ad Ospedaletti ben 15 moto, qualcuna ha dato forfait, ma in generale ha predominato un clima di soddisfazione per tutti. Ci teniamo a fare i nostri migliori complimenti all’organizzazione, ringraziare tutti i volontari e le forze dell’ordine perché sono stati tutti molto gentili e volenterosi» commentano dal direttivo del motoclub fornese.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img