venerdì 9 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CIRIE’ – ASL TO4: Attivata la Rete di riabilitazione perineale ostetrica anche a Ciriè

Sarà attiva dal mese di aprile presso gli ambulatori ginecologici del Punto nascita dove operano il neo-direttore dottor Roberto Bellino e la coordinatrice Sara Moretto

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CIRIE‘ – L’ASL TO4 ha comunicato che è stata completata la Rete di riabilitazione perineale ostetrica con l’attivazione, a partire dal mese di aprile, della sede di Ciriè, che si aggiunge alle sedi di Cuorgnè, Chivasso, Settimo Torinese e Ivrea, già operative dal 2015. La Rete di riabilitazione perineale ostetrica rientra all’interno della Rete della patologia del basso tratto uro-genitale femminile del Dipartimento Materno Infantile dell’Asl TO4, diretto dal dottor Fabrizio Bogliatto e coordinato dalla dottoressa Michela Miletta.

I cinque ambulatori di riabilitazione del pavimento pelvico della Rete sono collocati sia in ospedale sia sul territorio: a Ciriè sarà aperto in Ospedale, presso gli ambulatori ginecologici del Punto nascita, dove operano il neo-direttore dottor Roberto Bellino e la coordinatrice Sara Moretto. Gli altri ambulatori già attivi da anni sono ubicati all’Ospedale di Cuorgnè (dove a breve tornerà ubicato al terzo piano, nell’ambito del Day service materno-infantile), al poliambulatorio “Comunità” di via Ginzburg a Ivrea (nei locali del settore materno infantile), all’Ospedale di Settimo Torinese in via Santa Cristina e presso il Consultorio Familiare di Chivasso in via Nino Costa.

Le principali disfunzioni perineali che richiedono un approccio riabilitativo (sia fisiochinesiterapico e sia strumentale mediante elettrostimolazione e biofeedback) sono l’incontinenza urinaria, il prolasso genitale, l’incontinenza fecale e il dolore pelvi-perineale. Tutti gli ambulatori dispongono di apparecchiatura strumentale e di professioniste ostetriche specificamente formate e coordinate in seno al Dipartimento in maniera sinergica; nel team sono state inserite le ostetriche Elena Manca, Sara Gilardi e Arianna Oberto.

Nel 2021, nonostante le limitazioni dovute alla pandemia, sono state effettuate oltre 3.100 prestazioni, contando almeno 300 nuove donne prese in carico annualmente.

Per informazioni e modalità di accesso agli ambulatori della Rete è possibile rivolgersi ai Consultori Familiari dell’Azienda, anche reperibili nella Carta dei Servizi pubblicata nel sito web www.aslto4.piemonte.it, nella sezione “Donne”.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img