martedì 7 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

Via libera alla Lombardore – Front

L'opera è stata approvata dal Cipess insieme ad altre tre infrastrutture

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

LOMBARDORE / FRONT – “Dopo che era stata finanziata dalla Regione Piemonte con 200 mila euro la progettazione della variante alla Strada provinciale 460 Lombardore-Front, oggi il Cipess ha dato il via libera allo stanziamento di 25 milioni di euro, finanziati attraverso il Fondo di Coesione e Sviluppo, per questa importante arteria stradale” – commenta così la notizia l’assessore al Bilancio Andrea Tronzano. “Si tratta di un’opera attesa da tanto tempo e sulla quale avevo promesso impegno sin dall’inizio del mandato nel 2019.

“Questo collegamento era una delle richieste più impellenti e necessarie da parte del sistema produttivo e dalle istituzioni locali per rendere maggiormente funzionali i collegamenti e lo sviluppo di quest’area. Un plauso – prosegue l’Assessore Tronzano – al Presidente Alberto Cirio e all’Assessore Marco Gabusi che, con grande gioco di squadra, hanno permesso all’area canavesana, di raggiungere questo obiettivo”.


“Abbiamo ottenuto uno degli stanziamenti più rilevanti nella storia delle infrastrutture piemontesi, – dichiarano il presidente Cirio e l’assessore Gabusi – che dà il via ad opere sognate per anni e che oggi possono diventare realtà.”


Oltre al via libera alla Lombardore-Front, approvate anche la Novara-Vercelli, il terzo ponte sul Tanaro di Alba e la Tangenziale Sud-Ovest di Asti, per un valore complessivo di 135 milioni di euro che saranno finanziati  attraverso il Fondo Coesione e Sviluppo.

«È uno degli stanziamenti più rilevanti nella storia delle infrastrutture piemontesi, che dà il via ad opere sognate per anni e che oggi possono  diventare realtà – sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Gabusi -. Oggi è una giornata importante che premia anche il metodo di lavoro impostato sin dal primo giorno del nostro mandato, un lavoro che si basa sulla sinergia tra le Regione e il territorio. Accanto al lavoro che ci ha consentito di sbloccare le grandi infrastrutture come la Tav, l’Asti Cuneo, il Terzo Valico e la Pedemontana, abbiamo voluto individuare insieme alle Province le 30 opere strategiche per la mobilità del nostro territorio da sottoporre all’attenzione di Roma e, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, non ci siamo fermati continuando a sollecitare il Governo e i Ministeri sull’importanza di questi interventi. Il via libera di oggi inizia a premiare il lavoro di tante persone che hanno dedicato professionalità ed energia a decine di riunioni, approfondimenti e discussioni per portare a casa questo risultato, che ci permette finalmente di dare una prospettiva ai tanti cittadini ed imprenditori che per troppo tempo hanno pagato il prezzo di questo gap sulle infrastrutture. Continueremo adesso a lavorare affinché tutte le opere necessarie al nostro territorio abbiano un futuro, perché il Piemonte lo merita».

In particolare, grazie ai numerosi incontri con gli uffici del ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna di concerto con quelli del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini, il CIPESS oggi ha sancito il finanziamento di 25 milioni per la variante Lombardore-Front, 50 milioni di euro per la superstrada Novara-Vercelli, 20 milioni per il terzo ponte sul Tanaro ad Alba e 40 milioni per la Tangenziale Sud-Ovest di Asti, per cui si dovrà definire lo studio di fattibilità ai fini del perfezionamento della concessione.

Via libera alla Lombardore - Front

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img