giovedì 1 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

RIVAROLO CANAVESE – Andrea Capocefalo, il jezzista quindicenne ammalia il pubblico del jazz club di Torino

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

RIVAROLO CANAVESE – Emanuele Sartoris domenica 30 gennaio è stato invitato dallo storico jazz club di Torino di Piazza Valdo Fusi per presentare il suo lavoro dedicato al grande Bill Evans. E’ stato il primo appuntamento di tre incentrato esclusivamente sul rapporto del grande compositore statunitense con il pianoforte.

Ad anticipare il concerto, il pianista piemontese, orami conosciuto e stimato per le sue partecipazioni alla trasmissione televisiva “Nessun Dorma” presentata da Massimo Bernardini su Rai5, ha voluto farsi accompagnare da uno dei suoi allievi più giovani che sta seguendo presso l’Associazione Liceo Musicale di Rivarolo: Andrea Capocefalo, quattordicenne di Rivarolo Canavese, sta frequentando il primo anno presso il Liceo Aldo Moro dopo essersi appassionato allo studio del pianoforte durante i tre anni trascorsi sotto la guida di Antonella Pedico nella sezione ad indirizzo musicale della media di primo grado G. Gozzano.

Parallelamente al suo percorso dell’obbligo ha seguito i corsi di grammatica musicale prima ed ora di armonia presso l’associazione Liceo Musicale di Rivarolo sotto la guida di Sonia Magliano che ora è diventata la sua insegnante di pianoforte classico, di Beatrice Pascale e di Marco Sartore.

Il suo indubbio talento lo ha fatto sicuramente eccellere, tuttavia, tra le fila degli allievi di improvvisazione pianistica di Emanuele Sartoris il quale, in via assolutamente eccezionale, lo ha fortemente voluto all’apertura del suo concerto torinese.

Il giovanissimo Andrea ha saputo incantare il pubblico con evoluzioni brillanti in stile rag time. Nonostante la poca esperienza di palco, dovuta anche alle forti limitazioni di questi anni di covid, ha saputo presentarsi in modo professionale sapientemente guidato dal suo Maestro.

La più grande soddisfazione della direttrice dell’associazione Rivarolese è vedere questi giovani talenti formarsi a poco a poco e diventare professionisti del settore interpretando ciascuno il proprio carattere e la propria indole artistica. Tanti sono ormai i musicisti che, partiti acerbi dal Canavese, hanno saputo costruirsi carriere anche a livello internazionale con il tutoraggio di docenti altamente qualificati che mettono ogni giorno al primo posto la passione per il loro lavoro di formatori con la massima attenzione al bene dei propri allievi.

Non resta che augurare anche al giovane Andrea di proseguire gli studi con lo stesso impegno di questi suoi primi anni di attività per deliziare sempre maggiormente il pubblico che gradualmente sarà in grado di affezionare.

Venerdì 4 febbraio Andrea Capocefalo potrà essere nuovamente apprezzato come pianista del “Deep Lights Quartet” (quartetto jazz formatosi sempre nella classe di improvvisazione dell’associazione Liceo Musicale di Rivarolo) che aprirà il concerto di “Gruppo PNP” presso il Circolo “Corso Parigi APS” di Torino.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img