venerdì 27 Maggio 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

Governo – CDM: Al via nuove regole, in primis per la scuola

Il Green Pass avrà scadenza illimitata

GOVERNO – Si è da poco conclusa la conferenza stampa, tenuta dai Ministri Speranza e Bianchi, sul  Consiglio dei Ministri di oggi, il primo, che come definito dallo stesso Ministro della Salute “apre una fase nuova, soprattutto grazie all’altissimo numero di vaccinati (oggi il 91% di prime dosi nelle persone sopra i 12 anni) e da un quadro epidemiologico che sta dando dei segnali confortanti”.  Numerose sono le novità, prima tra le tante, finalmente, la scuola.

A tal riguardo il Ministro Bianchi ha definito le scelte fatte dal governo come “forti”, che “danno senso al momento che stiamo vivendo”. “E’ bello che finalmente si possa partire dalla scuola perchè, da sempre, fa parte dello spirito del governo: la scuola è simbolo del paese e stiamo lavorando il più possibile per ridurre definitivamente la DAD. I vaccinati non andranno più in didattica a distanza perchè è giusto che chi si è vaccinato possa evitarla e, anche nei pochi casi in cui i ragazzi andranno in DAD, questa sarà ridotta a 5 giorni. Rispetto alla scuola dell’infanzia dove, fino ad oggi con un solo positivo le lezioni venivano sospese per tutta la classe, questo avverrà nel caso di 5 positivi. Con un positivo la classe va in auto-sorveglianza per 5 giorni. Nella scuola primaria solo al quinto caso di positività la classe inizierà la DAD, ma questo avverrà esclusivamente per i non vaccinati. I bambini vaccinati, o guariti dal Covid da meno di 120 giorni, potranno infatti continuare a seguire le lezioni in presenza, sempre in regime di auto-sorveglianza. Stessa cosa per la secondaria e le superiori, dove la distinzione tra vaccinati e non vaccinati era già prevista, solo che ora si andrà in Dad dopo il secondo caso (sempre e solo i non vaccinati)” hanno commentato i Ministri.

Per quanto riguarda l’autosorveglianza, questa potrà avvenire anche tramite tamponi autotesting.

Altra decisione presa oggi pomeriggio riguarda la validità del greenpass: per chi ha già fatto il booster esso avrà validità illimitata. Sono ad oggi circa 34 milioni gli italiani che hanno ricevuto la terza dose.

Rispetto alla colorazione delle regioni nuovi allentamenti delle restrizioni sono state approvate esclusivamente per i vaccinati. Infatti, d’ora in avanti, anche in zona  rossa i vaccinati potranno muoversi liberamente senza restrizioni, come già avviene in zona gialla e arancione.

E’ stata inoltre accolta la richiesta avanzata dalle regioni e dal Ministro del Turismo Garavaglia riguardo gli stranieri che entrano nel nostro paese. Al loro ingresso in Italia verrà richiesto lo status vaccinale del paese d’origine e, qualora le norme non siano identiche a quelle previste in Italia, sarà richiesto loro un tampone supplementare.

Le nuove misure entreranno in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img