mercoledì 19 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

RIVAROLO – Sciopero degli studenti del Moro: “I problemi di manutenzione vanno risolti” (VIDEO)

Gli studenti si appellano alla Città Metropolitana di Torino: “Che finalmente garantisca le opere di manutenzione”

RIVAROLO CANAVESE – Sciopero, nella mattinata di venerdì 3 dicembre 2021, degli studenti dell’IIS “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese.

Gli studenti del Liceo e dell’Itis si sono riuniti nel nuovo Parco di via San Francesco d’Assisi, perchè vogliono risposte.

“Le problematiche non riguardano soltanto il riscaldamento – dichiarano i rappresentanti di istituto – ma sono molteplici.”

I tecnici erano intervenuti per quanto concerne il riscaldamento (temperatura di circa 14° contro il minimo di 18° previsti per legge), ed è stato dichiarato che i lavori di sistemazione all’impianto potranno essere fatti durante il periodo delle vacanze di Natale, quando i ragazzi non saranno a scuola.

“Chiediamo che la temperatura sia portata definitivamente ai livelli previsti per legge – proseguono i tre studenti – entro l’11 gennaio 2022. Nonostante le sollecitazioni del Dirigente Scolastico, dei vice Presidi e del personale tecnico (che ringraziamo molto perchè stanno facendo quanto possono), la Città Metropolitana di Torino continua a dedicare scarsa attenzione a tali segnalazioni, operando interventi che, nonostante ci venga garantito di volta in volta siano risolutivi, non hanno mai portato a cambiamenti. Per fornire una stima del disagio, da un sondaggio interno delle classi emerge che solo il 20% ha dichiarato di non avere nessun problema in aula e solo il 40% din non avere problemi negli spazi condivisi del proprio piano. Percentuali decisamente basse.”

I problemi, come accennato, non riguardano soltanto il riscaldamento nelle aule, ma anche gli infissi, porte, finestre dai quali entrano spifferi e presentano muffe e scrostamenti; pareti, pavimentazioni, bagni; infiltrazioni; ascensori che non funzionano.

Gli studenti chiedono che siano calendarizzate e garantite le manutenzioni che riguardano tutti questi aspetti. Inoltre chiedono che vengano sostiuiti banchi, sedie e attrezzature scolastiche danneggiate o completamente mancanti. Infine che vengano messi in sicurezza gli spazi.

I ragazzi hanno creato anche un gruppo di lavoro per effettuare lavoretti di manutenzione nella scuola, perchè ci tengono ad avere una scuola bella e funzionale di cui essere orgogliosi e starci bene.

Al termine dello sciopero i rappresentanti di Istituto hanno effettuato una raccolta firme per poter far sentire la loro voce.

“Siamo stufi di essere noi a dover fare gli adulti, ora tocca agli enti superiori!”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img