mercoledì 28 Luglio 2021
mercoledì, Luglio 28, 2021
spot_img

ROMA – Green Pass come lasciapassare; le discoteche restano chiuse (VIDEO)

Green Pass per accedere in diversi posti; cambia la metodologia per far entrare le Regioni nelle zone colorate

ROMA – “Il Green Pass non è un arbitrio, ma uno strumento per poter tenere le attività aperte”. Ha commentato così il Presidente del Consiglio Mario Draghi in seguito all’approvazione del nuovo decreto legge in materia di Covid.

Decisa la proroga dello stato di emergenza fino al 31 dicembre 2021.

A partire dal 6 agosto sarà necessario il Green Pass, o per lo meno la certificazione verde dopo la prima dose di vaccino, per accedere a Cinema, Teatri, Musei, Palestre, Piscine, Stadi, Concerti, Fiere, Congressi, Concorsi, Centri termali o consumare ai tavoli al chiuso di bar, ristoranti, pub e pizzerie. Non sarà richiesto per la consumazione al bancone né per Alberghi, Negozi, Centri commerciali, Parrucchieri, estetisti e barbieri, Lidi e stabilimenti balneari, Fabbriche,, Uffici pubblici, Uffici privati, consumazione all’aperto di bar, ristoranti, pub e pizzerie, Chiese e luoghi di culto. Non ancora richiesto per i trasporti.

Le discoteche resteranno chiuse. Draghi ha dichiarato che sono già stati concordati i risarcimenti.

Per cinema e teatri aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistervi, sia al chiuso che all’aperto In zona gialla si entrerà a cinema e teatro con Green pass, mascherina e distanziamento, ma gli spettatori potranno salire all’aperto dagli attuali 1000 fino a un massimo di 2500 e al chiuso da 500 a 1000. Mentre in zona bianca, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.

Il Governo sta inoltre valutando tamponi gratis per i giovani, le donne in gravidanza e tutte le persone per cui il medico sconsiglia la vaccinazione.

I colori delle Regioni (bianco, giallo, arancione e rosso) verranno determinati non più in base all’incidenza del contagio, ma esclusivamente in base al numero di ricoverati nei vari reparti:

Zona gialla con occupazione del 10% di posti letto in terapia intensiva e 15% nei reparti
Zona arancione con occupazione del 20% di posti letto in terapia intensiva e 30% nei reparti
Zona rossa con occupazione del 30% di posti letto in terapia intensiva e 40% nei reparti.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img