mercoledì 4 Agosto 2021
mercoledì, Agosto 4, 2021
spot_img

BUSANO – Pala d’altare restaurata dall’Inner Wheel Cuorgnè e Canavese

Il restauro, intensamente voluto dalla Presidente dell’anno Inner Wheel 2020-2021, Anna Maria Rosboch, è stato presentato ai numerosi partecipanti presenti presso la Chiesa di Busano, mercoledì 30 giugno

BUSANO – Restauro di una pala d’altare a cura dell’Inner Wheel Club di Cuorgnè e Canavese.

Il dipinto, rappresentante i SS Fabiano e Sebastiano, inserito all’interno dell’altare tardo barocco collocato a destra della navata centrale della Chiesa San Tommaso Apostolo di Busano, è stato oggetto di un importante restauro, interamente finanziato dall’Inner Wheel Club di Cuorgnè e Canavese. Vi sono raffigurati San Sebastiano Martire nella sua classica iconografia, legato ad un albero e trafitto dalle frecce, la Madonna con il Bambino in braccio e la palma del martirio in mano e San Fabiano Vescovo. Dai riferimenti, tratti dall’archivio parrocchiale, il dipinto è databile intorno alla metà del 1700 e si presume possa essere stato commissionato come voto di ringraziamento per essere scampati alla peste.

La pala d’altare è stata riportata al suo antico splendore con lavori di smontaggio, pulitura con appositi solventi, rattoppi e stuccatura, dal laboratorio di restauro di Sara Bertella di Rivara.

Il restauro, intensamente voluto dalla Presidente dell’anno Inner Wheel 2020-2021, Anna Maria Rosboch, è stato presentato ai numerosi partecipanti presenti presso la Chiesa di Busano, mercoledì 30 giugno. Grande apprezzamento, congratulazioni e ringraziamenti sono stati espressi dai due parroci, don Renato e don Gianni e dal sindaco del paese Gian Battistino Chiono.

L’evento si è concluso con un gradito aperitivo nelle sale del Comune.

Ultimo atto per la Presidente Anna Maria Rosboch, che lascia l’incarico dopo due anni di intenso lavoro e che il 23 giugno scorso, nel corso di una serata svoltasi presso il Ristorante Tre Re di Castellamonte, ha passato il testimone a Nella Geminiani. La cerimonia è stata inoltre l’occasione per le socie per celebrare il ritorno alle attività in presenza, dopo la sospensione degli incontri a causa della pandemia.

La Presidente uscente ha tracciato il bilancio a conclusione del suo incarico, ricordando quanto realizzato sia per alcune situazioni disagiate del territorio che per l’improvvisa emergenza Covid, i generosi contributi per alcune borse di studio a studenti meritevoli e il grande impegno per riportare all’antico splendore opere dell’arte locale, altrimenti dimenticate.

L’incoming presidente Nella Geminiani, dopo aver brevemente ricordato che il dovere primario di ogni socia è quello di servire in amicizia, con entusiasmo, coesione e partecipazione, ha sottolineato come il suo impegno sarà soprattutto focalizzato ad individuare e realizzare progetti sul territorio che siano in qualche modo collegati al tema sociale internazionale di quest’anno: “Pink First”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img