domenica 28 Febbraio 2021

TORINO – Due arresti e un locale chiuso ad Avigliana con 19 clienti all’interno

Un cittadino marocchino e uno romeno sono finiti in manette rispettivamente per maltrattamenti e aggressione; sospesa la licenza al locale e sanzionati sia i clienti che il titolare

TORINO – I carabinieri hanno arrestato 2 persone e sanzionato il titolare di un ristorante e 19 clienti per aver cenato nell’esercizio commerciale in violazione dei divieti imposti per contenere la diffusione della pandemia.

Maltrattamenti
A Torino, nel quartiere Barriera Milano, è stato fermato un cittadino marocchino per maltrattamenti in famiglia. L’uomo, durante l’ennesima lite avvenuta alla presenza dei figli minorenni, per impedire alla moglie di chiamare i soccorsi l’ha tenuta per il collo e le ha tappato la bocca rischiando di soffocarla. Il pronto intervento dei militari del Nucleo Radiomobile ha consentito di bloccare il marito violento, che è stato poi portato in carcere.

Rifiuta di indossare la mascherina
Sempre a Torino, quartiere Falchera, è finito in manette un cittadino rumeno per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L’uomo è entrato ubriaco in un centro commerciale e alla richiesta del personale di indossare la mascherina è andato in escandescenza. All’arrivo dei militari ha aggredito anche loro con calci e pugni, prima di essere immobilizzato.

Ristorante chiuso per violazione norme anti-Covid
Infine ad Avigliana, sempre nell’hinterland torinese, i militari della Compagnia di Rivoli sono intervenuti presso un ristorante del luogo, in cui era stata segnalata la presenza di alcuni avventori che stavano cenando in violazione della normativa anti-covid. In effetti, all’atto del controllo, all’interno del locale c’erano 19 persone sedute ai tavoli che mangiavano. Si è proceduto quindi a sanzionare amministrativamente proprietario e clienti e il locale è stato chiuso per 5 giorni.

urbanlungo

Leggi anche...