venerdì 5 Marzo 2021

CARIGNANO – Spara alla moglie, ai figli gemelli, al cane e si uccide

Ancora viva una dei gemellini, che, in ospedale, lotta tra la vita e la morte

CARIGNANO – Ha sparato alla moglie, ai due figli gemelli e al cane, poi si è rivolto l’arma contro e si è ucciso.

È accaduto questa mattina, lunedì 9 novembre, intorno alle 5.30 a Carignano, all’interno di una villetta privata. Il proprietario, 40 anni, ha utilizzato l’arma da fuoco, legalmente detenuta. La donna è stata trovata senza vita. I due gemellini stono stati trasportati d’urgenza al Regina Margherita, in gravissime condizioni.

Giunti in ospedale, uno dei due bimbi è deceduto poco dopo; la sorellina invece lotta tra la vita e la morte.

L’omicida, che si era sparato alla testa, è deceduto sul posto, nonostante i soccorsi immediati.

Sul posto i carabinieri per i rilievi scientifici; indagini in corso sui motivi del raptus.

AGGIORNAMENTO – A compiere il gesto è stato, Alberto Accastello, 40 anni, operaio. Con colpi d’arma da fuoco ha freddato la moglie, Barbara Gargano, 38 anni, commessa in un supermercato, poi ha rivolto l’arma verso i due bimbi, Alessandro e Aurora, gemellini di appena 2 anni. Alessandro è deceduto in ospedale; Aurora verte in condizioni gravissime; quindi ha ucciso il cane e poi si è tolto la vita.

urbanlungo

Leggi anche...