lunedì 8 Marzo 2021

RIVAROLO CANAVESE – Appino (Pd Alto Canavese), Officine Gtt: “Rivarolo e il Canavese meritano di più”

Una nota in seguito al passaggio della Canavese a Trenitalia e alla “presa in considerazione” (giochi ancora aperti) delle Officine

RIVAROLO CANAVESE – “Da mesi stiamo seguendo le vicende sui trasporti collegate al passaggio da GTT a Trenitalia e proprio oggi scopriamo che la situazione a Rivarolo rischia di rimanere, ancora una volta , destinata all’oblio”.

A dichiararlo è Simona Appino, Segretario Pd Alto Canavese, che prosegue:
“Noi immaginiamo per la città di Rivarolo e in particolar modo per quest’ area un riordino degli spazi fruibile per le persone che viaggiano per lavoro, per studio e per chi semplicemente arrivando da Torino decide di venire a conoscere il territorio. (A proposito, qual’ è il biglietto da visita che mostriamo al turista che” scende ” a Rivarolo e ha bisogno di trovare riferimenti?)
È importante anche pensare alle attività commerciali che ruotano attorno a quest’area, come possono sopravvivere se la zona stessa viene lasciata abbandonata come una cattedrale nel deserto?
Per questo chiediamo con forza che ci si occupi a breve termine dell’area delle officine GTT, che ricordiamo è un’area vasta di circa 4500 mq, attrezzata, con ben 9 vasche per il controllo periodico dei mezzi.”


“Che agli addetti che continueranno lavorare su quest’area – continua Appino – gli venga garantita la possibilità del parcheggio in loco. Che ai pendolari venga finalmente concessa la possibilità di.viaggiare in maniera seria e dignitosa. Le corse cancellate, i ritardi , il malfunzionamento dei mezzi devono rimanere solo brutti ricordi. Cambieranno le cose con l’anno nuovo?
Trenitalia è già preparata al cambio di guida? Come mai la Lega, che tanto decanta l’amore per il Canavese, lascia in bilico una situazione simile, trascurando anche l’altra tratta Rivarolo – Cuorgné?
Noi continueremo a vigilare, come sempre e ricordiamo di essere sempre disponibili a qualunque confronto purché sia di crescita. Perché noi al progresso del Canavese ci crediamo davvero.”

urbanlungo



Leggi anche...