martedì 22 Giugno 2021
martedì, Giugno 22, 2021
spot_img

CIRIÈ – Loredana Devietti è il nuovo Presidente dell’Unione dei Comuni

Succede a Luca Bertino, secondo la rotazione dei Sindaci

CIRIÈ – Mercoledì 5 agosto il Sindaco della Città di Cirié, Loredana Devietti, al termine della seduta di Consiglio dell’Unione sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio, è diventata Presidente dell’Unione dei Comuni del Ciriacese e del Basso Canavese.

Loredana Devietti succede a Luca Bertino, in una rotazione dei sei sindaci che li vede avvicendarsi ogni anno alla guida dell’Unione. Subito dopo, Rosalia Mangani, Sindaco di Robassomero, è stata eletta Vice-Presidente.

In occasione dell’incarico il Sindaco Loredana Devietti ha ringraziato il Presidente uscente Luca Bertino per il lavoro svolto in un anno così delicato e impegnativo, e tutti i sindaci e i consiglieri che, insieme agli uffici, fanno vivere l’Unione. Il potenziamento del personale, la ripartenza della Centrale Unica di Committenza e altre iniziative hanno permesso all’Unione di ripartire con nuove energie.

“È un onore – ha dichiarato il Presidente Loredana Devietti – assumere questo incarico e non solo per le sue implicazioni amministrative, operative e politiche ma anche perché giunge in un momento davvero particolare che chiama tutti noi a un supplemento di impegno, se possibile, nel guidare i nostri Comuni e con essi anche le Unioni. Il mio desiderio è poter far crescere ulteriormente la nostra Unione, mettendo a fattor comune le potenzialità, le caratteristiche e le peculiarità proprie di ogni Comune e di ogni Amministrazione. La pandemia – con il suo carico di urgenze e dubbi – ci ha unito ulteriormente. Per riuscire ad aiutare e a sostenere le nostre comunità in un momento così emergenziale abbiamo spesso lavorato insieme. Dalla sera alla mattina, senza alcun preavviso e agendo in assoluta urgenza, ci siamo trovati a dover prendere decisioni comuni, per territorio ed area, dando rassicurazioni e risposte pratiche alle richieste più che legittime dei cittadini, perseguendo azioni condivise di applicazione quasi immediata”.

Dopo l’importante risultato di essere riusciti a mantenere sul territorio l’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Entrate, operazione che ha coinvolto tutti i comuni della circoscrizione territoriale di riferimento, l’Unione dei Comuni del Ciriacese e del Basso Canavese nei prossimi mesi si dedicherà, in collaborazione con CIS e con il Tribunale, all’apertura sperimentale dell’Ufficio di Prossimità, che garantirà ai cittadini un punto di accesso in zona agli uffici giudiziari e che sarà di particolare interesse per le fasce più deboli della popolazione.

Altri progetti riguarderanno invece in modo specifico alcune delle deleghe dell’Unione, tra cui quella della Protezione Civile: è infatti allo studio un piano sovracomunale di Protezione Civile, sollecitato anche dall’emergenza pandemica appena vissuta.

“Tanti sono i temi che affrontiamo spesso insieme all’interno dell’Unione, – ha concluso il Presidente Devietti – confrontandoci e dialogando per individuare strade comuni. Ritengo che sia utile continuare a lavorare in questo senso, ragionando nell’ottica di razionalizzare le risorse economiche ed umane e, cosa non meno importante, facendo finalmente in modo che l’Unione dei Comuni possa essere un’unione di nome e, soprattutto, di fatto, sempre più forte, utile e incentivante per tutti i Comuni che ne fanno parte”.

spot_img
spot_img
spot_img