giovedì 20 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

AGLIÈ / SAN GIORGIO CANAVESE – “Estate d’istanti”: 15 appuntamenti ideati dalle Tre Terre Canavesane (VIDEO)

La presentazione si è tenuta nel pomeriggio di oggi, sabato 4 luglio, in piazza Castello

AGLIÈ / SAN GIORGIO CANAVESE – “È il momento di ripartire, e lo facciamo con un progetto compatibile con il momento”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Agliè Marco Succio, oggi, sabato 4 luglio, durante al conferenza stampa delle Tre Terre Canavesane che si è tenuta ad Agliè.

Castellamonte al momento non partecipa per forza di cose, ma, vista la sinergia dei tre comuni, rientrarà nella programmazione con la nuova amministrazione.

A presentare l’iniziativa, quindi, oltre al Sindaco di Agliè affiancato dall’Assessore alladiese Silvia Maffeo e Andrea Zanusso, Sindaco di San Giorgio Canavese.

“Gli artisti che interverranno sono locali – ha proseguito Succio – un valore aggiunto al territorio.”

[metaslider id=”187330″]

“Quindici appuntamenti per poter focalizzare il periodo Covid – ha dichiarato il Sindaco di San Giorgio Canavese, Andrea Zanusso – perchè non è stato un periodo surreale, bensì reale. Un progetto reale che concretizza il nostro obiettivo: fare sistema.”

Un segnale di vitalità per cercare di ravvivare le serate estive nel solco della musica, della letteratura e del territorio. Dopo mesi di chiusura si vuole insomma invitare i cittadini a tornare nelle piazze per vivere il paese, anche se sempre rispettando le norme e le distanze di sicurezza.

Con questo intento è nato “Estate d’istanti”, titolo simbolico ideato da Zanusso.

Le serate si svolgeranno in piazza Ippolito Sangiorgio a San Giorgio Canavese e in piazza Castello ad Agliè, con inizio alle ore 21 e ingresso gratuito. In caso di maltempo le location o gli eventuali spostamenti saranno comunicati sulle pagine Facebook e instragram. Nelle date di Agliè sarà presente un gazebo a cura della Pro Loco con servizio bar e vendita di prodotti locali.

Si parte il 10 luglio a San Giorgio Canavese con il duo Laura Conti alla voce e Maurizio Verna alla chitarra, in una narrazione tra musica tradizionale e canti piemontesi dal titolo “InCanti d’Amore”.

Si continua sabato 11 luglio con la letteratura e con la presentazione di 2 libri: “Il cappello di Mendel” di Elena Cerutti e “La chiesa di Santa Maria Assunta e San Giorgio Martire” di Elga Acerno con foto di Corrado Datta.

Domenica 12 luglio il protagonista della serata sarà il noto attore canavesano Stefano Saccotelli con la presentazione e proiezione di alcuni suoi cortometraggi.

[metaslider id=”187327″]

Il week-end seguente, si festeggia Sant’Anna ed il programma prevede venerdì 17 la Presentazione del romanzo di Daniela Graglia “La salvezza dell’Anima” con Elena Datta, Fabio Beata e Stefano Saccotelli. Sabato 18 si esibirà l’Enterprise Studio, un gruppo musicale composto da Alberto Occhiena (percussioni), Martina Mazzon (violino), Devis Sisci (chitarre), Andrea Manzo (contrabbasso), Umberto De Marchi (pianoforte e fisarmonica) che propone l’esecuzione dal vivo delle colonne sonore dei film muti “La meridiana del convento” di Eleuterio Rodolfi (1916), “Madamigella Robinet” di Marcel Fabre (1913) e “Robinet innamorato di una chanteuse” di Marcel Fabre (1911). L’evento si pone come interessante occasione di divulgazione di Torino Capitale del Cinema mondiale durante il periodo del muto e della figura dell’illustre torinese Arturo Ambrosio (1870-1960), uno dei primi grandi pionieri della settima arte.

Domenica 19 andrà in scena la scuola di danza Danzando ASD con uno spettacolo dal titolo “Battiti di stelle”.

Venerdì 24 luglio ancora una serata a passo di danza con la Rivarolo Dance Factory Asd che presenta “Sulle note della danza”.

Sabato 25 luglio un altro appuntamento di spicco in ambito teatrale. Laura Curino direttore artistico del Teatro Giacosa di Ivrea, autrice e attrice torinese, tra i maggiori interpreti italiani del teatro di narrazione presenta “La diva della Scala”, un progetto di Laura Curino e Alessandro Bigatti con Laura Curino. Lo spettacolo è un monologo a più voci, che passano tutte accidentalmente attraverso la dirompente teatralità di Laura Curino, è la nostra storia dalla fine degli anni settanta agli anni ottanta, la storia della faticosa e maldestra costruzione di una personalità e di una vocazione finalmente realizzata. È uno spaccato della cultura, dell’arte e della storia del teatro della seconda metà del ‘900 ed una divertente e paradossale ricognizione in una visione adolescente del mondo.

[metaslider id=”187333″]

Il calendario di San Giorgio Canavese si chiude domenica 26 con la Mixobolo band.

Venerdì 31 luglio ci si sposta ad Agliè in piazza Castello e si inizio con Stefano Saccotelli e la proiezione di cortometraggi.

Sabato 1 agosto si esibirà il trio Bacciolo -Borgatta-Venegoni con una serata di ineguagliabili composizioni condensate in uno spettacolo che intende illustrare tutto il fascino della forma musicale più popolare della storia. Il titolo della serata, un sapiente mix di soul, blues , jazz e pop sarà “A Song For You”.

Venerdì 7 agosto sarà la volta di una serata dedicata al territorio canavesano. Atene del Canavese e Masterblack presentano “Belmonte, un Patrimonio da scoprire” con Monica Ramazzina (autrice) e Andry Verga (produttore del documentario).

Sabato 8 agosto il gruppo The Folk Locomotive presenta un viaggio in Europa sulle onde della Musica Popolare.

Ancora musica Sabato 22 agosto con “Donne di fiori nel Barocco Piemontese”, musiche su Filippo di Agliè a cura di Gabriella Perugini, studiosa e critica musicale, nonché musicista specializzata nel liuto e in altri strumenti a pizzico dell’epoca barocca quali il liuto soprano, la vihuela, la tiorba, l’arciliuto, la chitarra barocca.

Si chiude sabato 29 agosto ad Agliè con la Rivarolo Dance Factory Asd che presenta “Sulle note della danza”.

[metaslider id=”610179″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img