martedì 1 Dicembre 2020

CASTELLAMONTE – “L’Altra Castellamonte”: “Il bilancio poteva essere presentato prima”

“Come è possibile così spudoratamente addossare agli altri le colpe del proprio operato e non ammettere i propri limiti ed errori?”

CASTELLAMONTE – Riceviamo da “L’Altra Castellamonte” e pubblichiamo integralmente:

“Mai come in questo momento abbiamo potuto constatare come sia facile carpire la buona fede delle persone, il Sindaco l’ha fatto prima con noi e adesso lo sta facendo, come da suo copione, con gli ignari Cittadini di Castellamonte.

Come è possibile così spudoratamente addossare agli altri le colpe del proprio operato e non ammettere i propri limiti ed errori?

Il comma 1, dell’articolo 151 del D. Lgs. 267/2000 e s.m.i., stabilisce che gli Enti Locali ispirano la propria gestione al principio della programmazione e a tal fine devono deliberare il Bilancio di Previsione finanziario entro il 31 dicembre. Ogni anno con decreti successivi questo termine viene prorogato; la proroga non è comunque un valido motivo per non approvare il Bilancio di Previsione nei termini previsti dalla predetta norma.”

“La ex maggioranza aveva tutte le possibilità per presentare al Consiglio il Bilancio nel mese di dicembre 2019 o nei primi mesi del 2020, come tra l’altro hanno fatto tantissimi altri Enti. A maggio quindi avrebbe potuto presentare le variazioni del caso; non ha fatto nulla di tutto ciò ed ora ha l’ardire di accusare la ex minoranza di non aver approvato un documento non rispondente alla realtà e quindi non approvabile, chiunque conosca un po’ la materia lo sa benissimo. I componenti della ex maggioranza dovrebbero riflettere e ben sapere quindi che se qualcuno, come loro sostengono, deve restituire ai Castellamontesi i soldi che hanno perso, sono proprio loro, in primis, a doverlo fare.

L’Amministrazione comunale, che accusa l’opposizione di non poter fare il bene della Città a causa della mancata approvazione del Bilancio di Previsione, come segnale di vicinanza alle famiglie e alle imprese avrebbe potuto predisporre già da tempo, dopo un’attenta valutazione degli equilibri finanziari dell’Ente, un atto di indirizzo che prevedesse delle misure di tutela quali ad esempio lo slittamento dei termini di pagamento relativi alle imposte ed ai tributi comunali.”

“Ci chiediamo se i componenti della Giunta della ex maggioranza, che ribadisce in ogni occasione la propria attenzione ai meno fortunati e ai più bisognosi, preso atto di avere atteso fino al 22 maggio 2020 per portare in approvazione il Bilancio di Previsione e visto l’attuale periodo di crisi, abbiano devoluto nell’immediato, per fronteggiare le situazioni più critiche, alcuni mesi della propria indennità a favore di queste persone meno fortunate. Indicativamente l’importo di quattro mensilità delle indennità dei componenti della Giunta ammonta a circa 16.000,00 euro, è palese che qualche situazione critica può essere sanata.

Il Gruppo Diversamente Castellamonte o i sostenitori, come si sono firmati, diciamo pure alcuni del Gruppo o dei sostenitori in quanto molti di loro ci risulta non siano stati interpellati o addirittura si siano allontanati, in un comunicato hanno ricordato che il Gruppo si era prefissato di amministrare diversamente, programmando, prevedendo, progettando, impegnandosi con passione, mettendo al primo posto l’interesse pubblico e non quello di pochi, con un occhio finalmente più attento ai Cittadini, al sociale, ai meno fortunati e hanno chiesto a gran voce a tutti i Consiglieri che si sono staccati dalla maggioranza di rassegnare le dimissioni perché, a loro avviso, stanno rappresentando solo le loro ragioni e non quelle di chi li ha votati.
Anche in questo caso quindi la responsabilità non è di chi è stato in maggioranza fino ad ora e poteva e doveva tranquillamente governare la città, ma è di quelli che, ognuno con le proprie tempistiche e modalità, dopo aver cercato invano dialogo e collaborazione si sono arresi all’evidenza e hanno preso le distanze dalla maggioranza avendo purtroppo compreso che in questo gruppo di diverso non c’è nulla se non il nome della lista. La maggioranza ha avuto tre anni per operare seguendo quanto si era prefissato il Gruppo se, come dimostra l’evidenza, non è stata in grado di farlo e ha disatteso la gran parte delle promesse elettorali, chi è che deve dare le dimissioni???”

Il “Gruppo” inoltre, ci auguriamo in buona fede, scrive che il passaggio alla minoranza è sembrato più un risultato di un diverbio personale o la vendetta per una “promozione” non ottenuta piuttosto che la richiesta di un diverso passo amministrativo… ancora una volta le persone vengono valutate con il loro metro di misura.
Ormai le motivazioni tecniche, organizzative e umane dei Consiglieri che si sono allontanati dalla ex maggioranza sono chiare e note a tutti coloro che vogliono recepirle.
Si ribadisce comunque con forza che nessuno ha agito per motivi personali, ma esclusivamente per non venir meno agli impegni elettorali e per onorare la carica elettiva ricoperta e la fiducia avuta dai Cittadini.

Per i Consiglieri che hanno lasciato la ex maggioranza non contano le promozioni, i diverbi e la vendetta personale, contano valori come la correttezza, il rispetto, la lealtà e la fiducia, valori che quando vengono a mancare e sono sostituiti dalla cattiveria gratuita, dalla malvagità, da arbitrarie illazioni costringono anche gli animi più pacati a prendere le distanze.

L’attuale minoranza, se veramente tiene così tanto al bene della Città come continuamente sostiene, essendo ben conscia di tutti i metodi che sta utilizzando per arrivare a quello che viene illustrato ai giornali come “dialogo e apertura” all’attuale maggioranza dovrebbe prendere atto, nel più breve tempo possibile, degli errori commessi, riflettere e compiere un gesto di coraggio, girare pagina e lasciare che il sipario cali in attesa di uno scenario migliore, più sereno e produttivo per il bene della Città che tanto proclamano di amare.”

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

CASTELLAMONTE – Lavori in città per oltre 2 milioni di euro; per il nuovo ospedale propone Romano (VIDEO INTEGRALE)

CASTELLAMONTE – Si è tenuto in videoconferenza da remoto, il Consiglio Comunale di venerdì 27 novembre di Castellamonte. Tra i punti all'ordine del giorno, il...

PIEMONTE – Il consigliere regionale canavesano Mauro Fava sull’ingresso in zona arancione

PIEMONTE - Con gli ultimi provvedimenti del Governo, il Piemonte è passato da zona rossa a zona arancione, riducendo quindi il livello di allerta...

CASTELLAMONTE – Buon Compleanno a Delfina Angela Bianco Levrin per i suoi 100 anni!

CASTELLAMONTE – Traguardo di tutto rispetto per Delfina Angela Bianco Levrin, che ha compiuto 100 anni. Delfina Angela Bianco Levrin è nata il 25 novembre...

CASTELLAMONTE – 25 Novembre, Giornata contro la violenza sulle donne: scarpette rosse in mostra

CASTELLAMONTE - L’epidemia sanitaria di oggi e le misure imposte per la tutela della salute pubblica ci hanno costretto a ridimensionare le iniziative relative...

POLITICA – L’On Ruffino chiede al Governo un DPCM per la stagione sciistica

POLITICA - “Poche e chiare regole, da applicare subito per salvare la stagione sciistica che non è solo il divertimento di chi va a...

Ultime News

GROSSO CANAVESE – Al via i lavori per la rotatoria tra la Sp.22 e la Sp.22 dir01

GROSSO CANAVESE - La Sp.22 “del Colle Forcola” costituisce uno degli assi viari rilevanti nel Canavese, collegando Ciriè, Grosso e Corio. Al km 5+600,...

CASTELLAMONTE – Lavori in città per oltre 2 milioni di euro; per il nuovo ospedale propone Romano (VIDEO INTEGRALE)

CASTELLAMONTE – Si è tenuto in videoconferenza da remoto, il Consiglio Comunale di venerdì 27 novembre di Castellamonte. Tra i punti all'ordine del giorno, il...

PONT CANAVESE – La scuola ancora al centro dell’attenzione in Consiglio Comunale (VIDEO INTEGRALE)

PONT CANAVESE – Sempre a toni contenuti, ma comunque discusso, il consiglio comunale che si è tenuto lo scorso 27 novembre a Pont Canavese. Punto...

NICHELINO – Maltratta la moglie, arrestato marito violento

NICHELINO - I carabinieri hanno arrestato un italiano di 56 anni, di Nichelino, per maltrattamenti in famiglia. È accaduto domenica scorsa a Nichelino, quando l’uomo...

Tg Sport ore 8 – 1/12/2020

In questa edizione: - L'Inter cerca l'impresa in Champions - Cavani accusato di razzismo - Ranking Fifa, l'Italia torna in top 10 - Serie...