domenica 9 Maggio 2021

TORINO – Flaconi di liquido venduti come gel disinfettante e mascherine senza certificazioni

Denunicata un'imprenditrice trentenne

TORINO – Nel corso di un intervento della Guardia di Finanza di Torino all’interno di uno store dell’hinterland torinese, gestito da un’imprenditrice di origini cinesi, sono stati trovati centinaia di flaconi venduti come gel antibatterico disinfettante, ma della sostanza liquida contenuta all’interno si sa ben poco.

Erano posti sugli scaffali a disposizione dei clienti.

Le perquisizioni degli inquirenti si sono estese anche ai magazzini della società dove i finanzieri hanno trovato oltre un migliaio di confezioni “dell’antibatterico” poi sequestrato.

Nessuna autorizzazione del Ministero della Salute, nessuna certificazione di conformità, un’etichettatura riportante le indicazioni circa la composizione del prodotto poco chiara. In sostanza, un disinfettante che tale non lo era, tanto da indurre i Finanzieri ad approfondire l’intera vicenda.

Nel corso delle perquisizionisono anche state trovate centinaia di mascherine chirurgiche sprovviste delle opportune certificazioni che ne attestino l’affidabilità quando indossate.

Ora, per la frode in commercio, l’imprenditrice, una trentenne gestore del market, è stata denunciata alla Procura della Repubblica. Mentre tutti i prodotti sono stati sequestrati.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img