martedì 11 Maggio 2021

TORINO – Maltrattamenti in famiglia e litigi in strada: 7 arresti in 72 ore

Episodi di violenza contro la compagna, la madre, il padre

TORINO – Non cessano gli episodi di maltrattamenti in famiglia e litigi in strada. I Carabinieri del Comando Provinciale di torino hanno effettuato nelle ultime 72 ore, 7 arresti.

Nel quartiere Cenisia, alle 5 del 30 aprile, una gazzella del nucleo radiomobile è intervenuta in un appartamento, dove un italiano di 39 anni, già noto alle forze dell’ordine, si è reso responsabile di condotte vessatorie e reiterate violenze psico-fisiche nei confronti della convivente al secondo mese di gravidanza, minacciata e allontanata da casa. La donna provata, ma che non ha accettato sottoporsi a cure mediche, è stata anche informata dai militari dell’Arma sulle modalità di accesso ai centri antiviolenza.

La notte successiva, a Inverso Pinasca, nel pinerolese, i Carabinieri della Stazione di Fenestrelle hanno arrestato in flagranza di reato un uomo di 58 anni poiché per futili motivi ha colpito alle spalle l’anziana madre con un bastone da passeggio.
La donna ha riportato contusioni guaribili in giorni 20. Gli investigatori dell’Arma hanno inoltre accertato che i maltrattamenti duravano da circa tre mesi:
Questa notte, a Moncalieri, i militari del posto, dopo una segnalazione al 112, hanno arrestato un uomo di 40 anni dopo un animato litigio con minacce di morte nei confronti del padre. Per tutte le vittime è stato applicato il codice rosso.

All’alba di oggi, infine, nella periferia nord di Torino tra corso Novara e corso Vercelli, cinque gazzelle dell’Arma sono dovute intervenire per sedare una violenta rissa in strada tra due rumeni, un maliano ed un senegalese, tutti pregiudicati e di età compresa tra 23 e 34 anni che, in evidente stato di agitazione, si stavano picchiando .
Tre dei quattro, prima di essere tradotti in carcere, sono stati accompagnati all’ospedale San Giovanni Bosco per escoriazioni e ferite agli arti ed al volto giudicate guaribili tra 7 e 10 giorni. Nel corso della perquisizione personale sono state rinvenute nelle loro disponibilità piccole dosi di cocaina, marijuana e hashish.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img