martedì 2 Marzo 2021

TORINO – Marito violento, arrestato dalla Polizia

La moglie è riuscita a spingerlo fuori di casa, ma lui ha proseguito ad urlare e a prendere a calci e pugni la porta

TORINO – Un uomo cerca di forzare la porta di un appartamento in via Gropello con una serie di calci e pugni. Urla, proferisce parole ingiuriose all’indirizzo della persona che si trova all’interno.

Si tratta di sua moglie. Per l’ennesima volta il marito, trentanovenne originario del Marocco, è rientrato ubriaco e ha colpito la donna con pugni alla testa e all’addome. Lei è riuscita con forza a spingerlo fuori dalla porta, ma l’uomo non si è rassegnato. Un vicino ha assistito all’accaduto e ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Giunto sul posto personale del commissariato San Donato, il marocchino si è dimostra nell’immediato violento con i poliziotti, iniziando una breve colluttazione. Una volta bloccato, gli agenti hanno raccolto la testimonianza della vittima. Denunciato una prima volta nel 2011, nuovamente denunciato ed arrestato nel 2018. In tale occasione veniva emesso a carico del trentanovenne l’allontanamento dalla casa familiare ed un divieto di avvicinamento.

Sempre lo stesso anno gli era stato notificato l’ammonimento del Questore a tenere un comportamento conforme alla legge. L’uomo è stato nuovamente arrestato per maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Leggi anche...