domenica 7 Marzo 2021

RIVAROLO CANAVESE – Un nuovo caso positivo al Coronavirus; ulteriori tamponi all’Anffas

Rostagno ha rimarcato l'obbligo d'uso della mascherina in città

RIVAROLO CANAVESE – Oggi a Rivarolo si è registrato un nuovo caso di positività al coronavirus (cittadino residente, ma domiciliato altrove). Sono così 53 i casi totali. Non ci sono stati ulteriori decessi (fermi a 4).

“Aumenta il numero di persone che hanno terminato il periodo di quarantena al domicilio, – dichiara il Sindaco Alberto Rostago – stanno aumentando i cittadini che vengono considerati guariti dal coronavirus. La situazione clinica dei pazienti ricoverati è stazionaria. Buone notizie in particolare arrivano dal reparto di rianimazione dell’Ospedale di Ivrea.

All’Anffas la situazione è sotto controllo, il personale infermieristico e gli operatori stanno lavorando, pur in situazione emergenziale, con la consueta professionalità e disponibilità. Oggi sono stati eseguiti ulteriori tamponi ad ospiti ed operatori.”

Il Sindaco, questa sera, ha poi parlato dell’ordinanza odierna:

“Quando, per ragioni di lavoro, per fare la spesa, per andare in farmacia o per indifferibili necessità, dobbiamo uscire di casa, è indispensabile rispettare i consigli degli esperti, mantenere la distanza di sicurezza di un metro tra le persone e indossare la mascherina protettiva. A tal proposito, se fino ad oggi indossare la mascherina era un utile consiglio, da oggi per i cittadini di Rivarolo è diventato un obbligo. Questa mattina, preso atto che il consiglio di utilizzare sempre la mascherina protettiva in ogni luogo pubblico non è stato da tutti recepito, ho firmato un’oridinanza che ne rende obbligatorio l’utilizzo nel territorio del comune di Rivarolo.”

E ha rimarcato la convenzione con le farmacie cittadine per il costo simbolico.

Infine ha ricordato che il servizio a pagamento dei parcheggi pubblici (strisce blu) è sospeso fino a data da destinarsi.

Leggi anche...