giovedì 26 Novembre 2020

IVREA – Scoperto l’ennesimo micro cellulare nelle carceri

A darne notizia e l'Osapp

IVREA – Ieri, 11 marzo, alle 13.45 durante la battitura delle inferriate al primo piano lato sinistro del carcere di Ivrea, dove sono ristretti detenuti ordinari a regime aperto, la Polizia Penitenziaria si è resa protagonista di una brillante operazione di servizio.

Nella cella occupata da due detenuti italiani, di 46 e 35 anni, è stato trovato un micro telefono cellulare occultato nella biancheria personale, all’interno di un armadio con scheda nano sim inserita.

A dare la notizia è Leo Beneduci, Segretario Generale O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) che aggiunge :

“L’OSAPP da tempo denuncia violente aggressioni, offese, sputi perpetrati ai danni del personale di Polizia Penitenziaria ed invece, solo grazie alla perspicacia professionale del personale in servizio, si è evitato che la Casa Circondariale di Ivrea divenisse un centro telefonico pubblico, chiaramente “illecito”. L’esiguo personale di Polizia Penitenziaria di Ivrea opera in condizioni estreme per la gravissima e nota carenza di organico e nonostante ciò, i pochi agenti presenti hanno portato a termine, con spirito di abnegazione e senso del dovere il proprio lavoro. Con una nota di merito particolare soprattutto nella situazione contingente a cui stiamo assistendo di disordini e sopraffazione da parte dei detenuti con vere e proprie azioni di rivolta. Speriamo che l’Amministrazione centrale e periferica sappiano riconoscere a tutto il personale di Polizia Penitenziaria intervenuto la giusta ricompensa per aver evitato con il loro intervento il prosieguo dei contatti “illeciti” con la criminalità esterna. Da parte dell’ OSAPP le più vive congratulazioni ai poliziotti intervenuti, eroi silenti nel quotidiano per la brillante operazione di cui si sono resi protagonisti”.

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – Si reca dai Carabinieri per autodenunciare il possesso di una pistola

TORINO - A Torino, i militari dell’Arma hanno arrestato per porto illegale di armi e munizioni e per ricettazione, un italiano di 31 anni...

MAPPANO – Arrestato un 33enne per estorsione verso un barista in difficoltà

MAPPANO – A Mappano i Carabinieri hanno arrestato un italiano di 33 anni, con precedenti penali, per estorsione. L’uomo aveva proposto al titolare di...

ROMANO CANAVESE – Fermato mentre spinge un motorino rubato, aggredisce i Carabinieri

ROMANO CANAVESE – Ieri, martedì 24 novembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato per ricettazione, violenza, resistenza, oltraggio e lesioni a...

RIVAROLO – 41enne di Cuorgnè entra al Centro di Igiene Mentale armato di coltello

RIVAROLO CANAVESE - I Carabinieri di Rivarolo Canavese, hanno arrestato, in flagranza di reato, per violenza aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale: R.T., di...

AGLIÈ – Covid: decesso in paese; il cordoglio del Sindaco

AGLIÈ – Il Sindaco Marco Succio ha comunicato oggi, martedì 24 novembre, che nelle scorse ore si è verificato purtroppo un decesso causato dal...

Ultime News

TORINO – Si reca dai Carabinieri per autodenunciare il possesso di una pistola

TORINO - A Torino, i militari dell’Arma hanno arrestato per porto illegale di armi e munizioni e per ricettazione, un italiano di 31 anni...

MAPPANO – Arrestato un 33enne per estorsione verso un barista in difficoltà

MAPPANO – A Mappano i Carabinieri hanno arrestato un italiano di 33 anni, con precedenti penali, per estorsione. L’uomo aveva proposto al titolare di...

VENARIA REALE – Incontro con l’Asl To3: il Sindaco Giulivi ha avanzato alcune richieste

VENARIA REALE - Come preannunciato dal sindaco della Città di Venaria Reale, Fabio Giulivi, nella mattinata di mercoledì 25 novembre, si è tenuto l'incontro...

Tg Sport ore 8 – 26/11/2020

In questa edizione: - Addio a Diego Armando Maradona - Fonseca ricorda Maradona - Europa League: stasera tocca al Napoli - Genoa, Perin out...

CORONAVIRUS – Nuova ordinanza: Basilicata, Liguria e Puglia restano in arancione

CORONAVIRUS - Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova Ordinanza con cui si rinnovano le misure restrittive contenute nel precedente provvedimento del 10 novembre...