lunedì 30 Marzo , 2020

CUORGNÈ – Solidarietà dalla politica al PD per quanto è accaduto alla sede

I messaggi dall'Onorevole Bonomo (PD), dalla Lega e da Fratelli d'Italia

CUORGNÈ – Arriva dal mondo della politica, piena solidarietà a quanto è accaduto questa notte al Circolo Alto Canavese del Partito Democratico a Cuorgnè.

“Questa notte il circolo Pd Alto Canavese ha subito un grave atto vandalico. Non è tanto per i danni che, come dice giustamente la segretaria Simona Appino, si riparano e si puliscono, ma fa male l’accanimento verso un luogo di dialogo e confronto, che da sempre è aperto alle idee di tutti ed è riconosciuto nella comunità per aver sempre accolto qualunque contributo, anche i più critici”

Così la deputata canavesana del Pd, Francesca Bonomo, dopo che nella notte alcuni ignoti hanno forzato la serranda della sede “dem”, hanno abbattuto un vetro e hanno urinato sulla porta d’ingresso. “Cari vandali, mi rivolgo a voi. Se non siete d’accordo con le idee che portiamo avanti – prosegue Bonomo – venitecelo a dire. Avremmo preferito di gran lunga spendere i soldi della riparazione per offrirvi un caffè con qualche torcetto, discutendo animatamente di politica, piuttosto che vedere questo. La mia solidarietà e il mio sostegno vanno in primo luogo alla segretaria e a tutti gli amici del circolo Alto Canavese, ma anche a tutti gli abitanti di Cuorgnè, che sono certa si siano sentiti offesi da questo atto, che non li rappresenta e non li contraddistingue. E non penso ci sia bisogno di ribadirlo, ma noi andremo avanti, più forti di prima.”

Solidarietà anche dalla Lega: “Il segretario provinciale, il senatore Cesare Pianasso, il segretario della sezione di Cuorgnè, Massimo Genovesio, e il consigliere regionale Mauro Fava esprimono a nome di tutti i militanti della Lega la massima solidarietà ai membri del circolo Alto Canavese del Partito Democratico, dopo la devastazione della sede cuorgnatese ad opera di ignoti imbecilli.

 Le sedi territoriali dei partiti rappresentano dei presidi fondamentali della democrazia nel nostro Paese ed è inaccettabile quello che è successo questa notte. La Lega condanna fermamente ogni forma di violenza e ogni tentativo di censurare o soffocare la libera espressione delle idee. Confidiamo che gli autori dello stupido atto di vandalismo vengano presto assicurati alla giustizia.”

“Premesso che i partiti vadano rispettati perchè sono l’espressione della democrazia – dichiara il Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia, Fabrizio Bertot – le sedi territoriali ancor di più, in quanto sono tenute aperte da volontari appassionati di politica, che fanno sacrifici in termine di tempo e anche economici, per mantenere l’espressione democratica sul territorio e fare qualcosa per esso, un valore per qualsiasi partito politico. Quindi il rispetto dovrebbe essere duplice: nei confronti dei partiti e dei volontari. Queste cose riprovevoli non dovrebbero capitare.”

Ernesto Bosone e Antonio Rinaldis, a nome della Sinistra dell’Alto Canavese, dichiarano: “Il gesto fa seguito a un precedente episodio che aveva coinvolto i locali dell’Associazione Libera e non può essere liquidato come se si trattasse di un episodio di natura banalmente goliardica, perché l’obiettivo è chiaramente politico e si inserisce nella logica dello scontro frontale che alcune forze che sono presenti in Parlamento hanno utilizzato in maniera piuttosto disinvolta. I frutti avvelenati di quella propaganda si moltiplicano e non si può minimizzare sul pericolo rappresentato dal progressivo imbarbarimento della lotta politica.
Il gesto risulta ancora più sgradevole in un momento così difficile per il nostro Paese, afflitto da un’emergenza dagli esiti imprevedibili, di fronte alla quale si richiede la più grande unità e uno spirito di coesione, capaci di superare le squallide speculazioni propagandistiche che hanno inquinato il dibattito pubblico di questo paese per troppo tempo.

CANAVESE – Il quadro riepilogativo dei contagi comune per comune

CANAVESE – In espansione i Comuni che contano almeno un contagiato al Coronavirus Covid-19, così come, purtroppo, i decessi.

Leggi anche...

- Advertisement -
- Promozione Sociale -
- Advertisement -