martedì 27 Ottobre 2020

Sequestrati falsi made in Italy; coinvolto un commerciante di Feletto (VIDEO)

Denunciati gli imprenditori

FELETTO / SETTIMO TORINESE – Un’operazione, quella della Guardia di Finanza di Torino, che ha portato alla scoperta di 120mila articoli falsi “made in Italy”, depositati a Settimo Torinese, e prodotti che vedono coinvolto un commerciante di Feletto.

coferlungo

Si tratta di migliaia di tende e tappeti le cui etichette e imballi indicavano chiaramente l’origine italiana dei prodotti, ma che in realtà provenivano direttamente dalla Repubblica Popolare Cinese o dall’India.

L’operazione, condotta dai Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego Torino, ha avuto inizio nelle scorse settimane quando, in alcuni negozi del capoluogo piemontese sono stati rinvenuti in vendita sugli scaffali, centinaia di articoli di arredo per interni, tra questi, tende in organza di seta, tovaglie e tappeti in lana e cotone distribuiti da tre imprenditori di etnia cinese con i depositi a Settimo Torinese.

Tutti gli articoli riportavano, falsamente, la produzione “Made in Italy” dei tessuti, come false erano anche le indicazioni merceologiche dei prodotti. A rafforzare l’inganno verso i clienti circa l’italianità degli articoli, anche le confezioni riportanti simbologie inequivocabili, come le bandiere tricolori.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Torino, hanno portato i Finanzieri all’interno dei depositi dove sono stati sequestrati oltre 120.000 articoli falsi e pronti per essere distribuiti in vari punti vendita del nord Italia.

E’ stato inoltre accertato che, per evitare i controlli della Dogana Italiana, gli articoli venivano importati per il tramite di un distributore, sempre di etnia cinese con sede in Ungheria, il quale si occupava così di “europeizzare” il prodotto proveniente dall’Oriente in maniera tale da farlo circolare liberamente all’interno del “Vecchio continente”.

I 4 imprenditori coinvolti nell’operazione della Guardia di Finanza torinese sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per frode in commercio. Rischiano fino a 2 anni di reclusione oltre alla confisca del materiale sequestrato. La commercializzazione dei falsi articoli avrebbe garantito un profitto di oltre 1 milione e mezzo di euro.

Inoltre nel corso dell’intervento, che ha visto il coinvolgimento di un commerciante con un market a Feletto, i Finanzieri hanno sequestrato, oltre ai prodotti tessili con false indicazioni di provenienza, ulteriori 250.000 articoli non conformi in materia di sicurezza prodotti e potenzialmente pericolosi per la salute degli acquirenti.   

L’attività della Guardia di Finanza oltre a contrastare tutte quelle forme di concorrenza sleale è anche mirata alla tutela del “Distretto Industriale del Tessile”, da tempo è uno dei principali obiettivi strategici dei compiti di polizia economico finanziaria esclusivi del Corpo.

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

IVREA – Sale sul tetto dell’auto e grida contro il balcone dell’ex titolare poi prende a calci la volante

IVREA – È salito, in piena notte, sul tetto di una vettura parcheggiata e ha iniziato ad inveire verso il balcone...

CASELLE TORINESE – Auto investe operaio in cantiere sulla Torino-Caselle

CASELLE TORINESE – Grave incidente questa mattina, lunedì 26 ottobre, poco dopo le 10.30, sulla Torino-Caselle, allo svincolo con la Sp460.

CIRIÈ – Picchia con calci e pugni la compagna: arrestato 35enne

CIRIÈ – Ennesimo episodio di violenza tra le mura domestiche. Una donna, al...

CORONAVIRUS – Firmato il nuovo DPCM: chiusura dei locali alle 18

CORONAVIRUS – Non ha ascoltato completamente le Regioni il Premier Giuseppe Conte che nella notte ha firmato il nuovo DPCM che...

CASTELLAMONTE – Auto in fiamme in via XXV Aprile (FOTO)

CASTELLAMONTE – Intervento nella notte, dei Vigili del Fuoco di Castellamonte e Ivrea, in via XXV Aprile a Castellamonte.

Ultime News

PIEMONTE – Covid: 1625 nuovi casi in Piemonte; 88 nuovi in Canavese

PIEMONTE – Il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, lunedì 26 ottobre, ha registrato 1625 persone positive in più...

CASTELLAMONTE – Il Comitato locale di Croce Rossa riattiva il servizio di consegna a domicilio

CASTELLAMONTE - In seguito al sensibile aumento del numero di contagi da SARS-CoV-2 sul territorio, la Croce Rossa Italiana – Comitato...

CANAVESE – Covid: ospedali periferici al collasso; Nursind: “Non possono reggere accessi da Torino”

CANAVESE - Sono in aumento il numero di pazienti covid positivi che sono costretti a ricorrere alle cure del personale sanitario...

CANAVESE – Si valuta l’attivazione due nuovi Punti di accesso diretto per i tamponi, dedicati alle scuole

CANAVESE - L’ASL TO4 sta valutando per l’attivazione di due nuovi Punti di accesso diretto per l’esecuzione di test rapidi (test...

IVREA – Sale sul tetto dell’auto e grida contro il balcone dell’ex titolare poi prende a calci la volante

IVREA – È salito, in piena notte, sul tetto di una vettura parcheggiata e ha iniziato ad inveire verso il balcone...