spot_img
domenica 26 Settembre 2021
domenica, Settembre 26, 2021

RIVAROLO CANAVESE – “Le avventure di Bea, la gatta investigatrice” in aiuto a Le Vibrisse

Scritto da Manuela Chiarottino; il ricavato verrà in parte devoluto all'associazione

RIVAROLO CANAVESE – Parte del ricavato della vendita di “Le avventure di Bea, la gatta investigatrice” verrà devoluto all’Associazione Le Vibrisse.

Il libro, di Manuela Chiarottino, è tutto illustrato e a colori, per bambini da 0 a 8 anni; per scriverlo è stato usato anche il font OpenDyslexic, per agevolare i bimbi che hanno problemi di dislessia. Un bel regalo di natale.

Già l’anno scorso, l’autrice, con “Storia d’amore con gatto”, scritto appositamente per Le Vibrisse, aveva avuto un gran riscontro aiutando il gattile. Quest’anno gli ha invece dedicato “Bea”, il libro per bambini, uscito a maggio per il Salone di Torino, per devolvere parte del ricavato. In fondo Bea è una gatta che aiuta altri micetti, ma può far felice anche dei bambini.

Manuela Chiarottino vive a Rivarolo Canavese,vincitrice del concorso Verbania for Women 2019 e del Premio nazionale di letteratura per l’infanzia Fondazione Marazza 2019, nella scrittura ama il genere rosa e la narrativa. Tra le sue pubblicazioni: La bambina che annusava i libri (More Stories), La custode della seta (Buendia Books), Tutti i colori di Byron (Buendia Books), Il gioco dei desideri (Amarganta), Maga per caso (Le Mezzelane), Un amore a cinque stelle (Triskell), Cuori al galoppo (Rizzoli), Il mio perfetto vestito portafortuna (La Corte), Ancora prima di incontrarti (Rizzoli) e molti altri.

Quello di Chiarottino è un gesto utile per aiutare i modo concreto l’Associazione Le Vibrisse, nata nel 2013 che da sempre si occupa di tutela degli animali sul territorio, in particolare dei gatti. Gestisce un rifugio a Rivarolo Canavese (Via Trieste 75 interno Villa Vallero) e non usufruisce di alcun contributo pubblico. Vive di donazioni volontarie, dei mercatini locali a cui partecipa con il proprio banchetto benefico, dei proventi derivanti dal 5×1000. Ogni anno l’associazione recupera decine e decine di gatti abbandonati, feriti vittime di incidenti, randagi malati e denutriti. L’associazione inoltre si occupa della sterilizzazione e del mantenimento di numerose colonie feline sul territorio (attualmente 8), portando loro il cibo e fornendo le cure veterinarie necessarie. L’associazione è composta di soli volontari, che dedicano il proprio tempo e le proprie risorse ad una causa in cui credono con tutto il cuore.

Il libro “Le Avventure di Bea”, si può trovare in questi giorni, al banchetto delle Vibrisse, nonché in libreria.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img