spot_img
giovedì 23 Settembre 2021
giovedì, Settembre 23, 2021

TORINO – “Le Guardie Venatorie dovrebbero aumentare, ma il bilancio regionale non lo permette”

La Lega si è astenuta sul punto

TORINO – La Lega ha scelto l’astensione in Regione relativamente all’Ordine del giorno n. 124 “Previsioni di adeguate risorse alle province e alla Città Metropolitana al fine del controllo selettivo della fauna selvatica, attuato attraverso il personale degli Enti” presentato da Bertola, Sacco e Frediani, consiglieri delle Minoranze a Palazzo Lascaris.

“Una scelta obbligata – ha commentato all’uscita dalla seduta il consigliere canavesano Claudio Leone, presidente della Terza Commissione che ha in carico queste tematiche – non certo dettata dall’opportunità, il collega Bertola ha sollevato correttamente un problema che ci vede già parte attiva: le Guardie Venatorie dovrebbero aumentare. Ma purtroppo il bilancio regionale in questo momento ci preclude scelte differenti”.

Proposta condivisa dal punto di vista politico, quella dell’aumento del personale in carico al corpo delle Guardie Venatorie, anche dall’Assessore all’Agricoltura Marco Protopapa che durante i lavori d’Aula ha sottolineato come siano già stati coinvolti i Prefetti e la Ministra Teresa Bellanova, per cercare di far rientrare nella normalità i capi di cinghiali, che ad oggi rappresentano un problema sia per i danni all’agricoltura sia per i pericoli alla circolazione stradale.

“Occorre ampliare il numero dei soggetti che possono intervenire nel contenimento – ha concluso Leone – gli organici delle Guardie Venatorie andrebbero aumentati, ma ad oggi non abbiamo le risorse economiche per sopperire alla carenza di organico. Lavorerò, insieme all’Assessore Protopapa, per continuare a tenere alta l’attenzione sul problema cercando risorse sia organiche sia strumentali per ripristinare una situazione adeguata all’emergenza”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img