venerdì 14 Agosto 2020

Mauro Fava: «Soddisfatto per il ritorno alla velocità di 70 km/h e per il ripristino delle fermate a Feletto. Ma Gtt deve fare molto di più per migliorare il servizio»

POLITICA – Oggi pomeriggio, presso l’assessorato regionale ai Trasporti, si è tenuto un incontro con gli Amministratori locali, i comitati pendolari della Canavesana e i rappresentanti di Gtt e Rfi. Una riunione di aggiornamento che era stata prevista dopo quella di agosto per verificare la prevista attuazione di alcune migliorie.

CAMPAGNA AMICA BANNER 730originalvenariabannerpircc

E le notizie emerse sono positive, visto che da oggi i treni sono ritornati ad una velocità massima di percorrenza di 70 km/h e che dall’entrata in vigore dell’orario invernale, il prossimo 15 dicembre, verranno ripristinate le tutte fermate alla stazione di Feletto.

«Sono due elementi positivi di cui siamo soddisfatti: sono i primi piccoli passi verso il miglioramento di un servizio che risulta ancora scadente – spiega il consigliere regionale Mauro Fava, presente all’incontro insieme al collega Claudio Leone – la collaborazione con l’assessore Marco Gabusi sta portando i suoi frutti, come abbiamo visto anche sul tema degli aumenti tariffari. Apprezziamo anche lo sforzo profuso da Gtt, che finalmente è riuscita ad ottenere le tanto sospirate autorizzazioni in deroga dall’Ansf. Ma non è abbastanza, perché la Canavesana è ben lungi dal rappresentare ad oggi un mezzo di spostamento verso Torino competitivo con l’auto privata. Gtt deve fare molto di più, soprattutto in tema di comunicazioni e rapporti con gli utenti. Non è pensabile infatti continuare a vedere corse che regolarmente vengono soppresse senza che siano previste soluzioni alternative. Comprendiamo le difficoltà dell’azienda, ma è giusto pretendere di più».

Resta il problema del passaggio di consegne da Gtt a Trenitalia, che si preannuncia più lungo del previsto.

«Stando alle ultime previsioni, ci vorranno ancora mesi – aggiunge ancora – Confidiamo sul fatto che nel prossimo incontro previsto in primavera si riesca ad avere da Trenitalia una data certa. Nel frattempo, continueremo a fare pressioni su Rfi perché acceleri il processo per i lavori di adeguamento della linea al sistema di sicurezza Scmt, ancora allo stadio progettuale».

mobili brunassocoferlungonuovoBannerPaonessa
Fava GTT 1
urbanlungofuorirottabanner1050 jpegbannercortinalungo2
Fava GTT 2
regioneaprile
cofer1Original MarinesLocandinabrunasso1NuovaLocandinaPaonessacortinamaggio2cortinalocandmaggio2fuorirottaloc1
venariaagostoLocandinaRestatescal
- Advertisement -

Leggi anche..

COVID – Approvato il decreto rilancio di Agosto (VIDEO)

COVID - Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri,...

PIEMONTE – Insediata in Regione la Commissione Autonomia

PIEMONTE - La Lega Salvini Piemonte in Regione saluta l’insediamento della nuova commissione permanente sull’Autonomia e del suo presidente, il leghista...

PIEMONTE – Disabato (M5S): “La Regione non trova risposte ai problemi degli studenti”

PIEMONTE - “Mentre tutto il mondo universitario lamenta di gravi disservizi e problemi legati alla gestione del post emergenza, la Giunta...

CANAVESE – Bonomo (PD): “In arrivo fondi per turismo, servizi sociali e aiuti alle imprese”

CANAVESE - Via libera ai fondi per i cosiddetti “Comuni di Confine”. Ieri...

CERESOLE REALE – Risarcimento Enel per blackout, la questione in Parlamento: FdI presenterà un’interrogazione

CERESOLE REALE - “Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione affinchè i cittadini di Ceresole che hanno subito danni in seguito a continui blackout...

Ultime News

VALPERGA – Teme che sia il morso di un insetto velenoso, invece sono solo graffi di rovi

VALPERGA – Sembrava potesse essere il morso di qualche insetto velenoso, invece erano solo graffi infetti. Questa mattina,...

TORINO – Deteneva armi ed è sospettato di essere un usuraio: arrestato

TORINO - Nella sua abitazione aveva una pistola semiautomatica Herstal cal. 7.65 matr. 676256 (intestata a una persona deceduta nel 2001),...

CASTELLAMONTE – Tentato furto a casa della famiglia Rosboch

CASTELLAMONTE – Ha tentato di rubare nella villa della famiglia Rosboch, conosciuta in città per il tragico omicidio della figlia, Gloria.

TORINO – Senza mascherina e biglietto si rifiuta di scendere dal treno: arrestato

TORINO - Senza mascherina e biglietto si è rifiutato di scendere da un treno regionale e ha iniziato a dare in...

ASTI – Scippa un pensionato: fermato da un Carabiniere libero dal servizio e arrestato

ASTI - Erano le 16:15 di ieri quando un Maresciallo dei Carabinieri, effettivo alla Sezione di polizia giudiziaria della Procura di...
X