venerdì 25 Giugno 2021
venerdì, Giugno 25, 2021
spot_img

MALTEMPO – Strade allagate e disagi; è ancora allerta rossa

Si raccomanda massima prudenza

MALTEMPO – Prosegue l’allerta rossa per il maltempo.

In diversi comuni è stata aperto il COC , mentre la Città Metropolitana di Torino ha aperto la Sala operativa della Protezione civile. Nel dettaglio, in tutto il Piemonte, sono stati aperti 80 Coc ( Centri Operativi comunali), 20 COM , (Centri Operativi misti), 4 Ccs, (Centri coordinamenti soccorsi), e 6 Sop, (Sale operative di Protezione civile).

Nella zona di Rivarolo Canavese le criticità maggiori sono per gli allagamenti dovuti allo straripamento di rogge e di rii in località Cittadella (Fraz. Sant’Anna), Argentera (strada Rivarossa), frazione Mastri e sulla statale ex 460, nei pressi della frazione Vesignano per lo straripamento della roggia di Oglianico. 

A Brandizzo il Malone è straripato, chiuso Lido Malone ed è stata evacuata la zona.

Interrotta la linea ferroviaria della Canavesana in diversi punti: a causa del raggiungimento soglia di allarme dello Stura a Venaria, la linea SFMA nel tratto Torino Dora – Ciriè sarà gestita con autobus per la giornata di oggi domenica 24 Novembre, sarà gestita con autobus anche la tratta da San Benigno a Rivarolo della linea Sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri.

Sulla sp 39 a Rivarossa è stata segnalata acqua sulla carreggiata, che è praticabile e monitorata; allagamenti sono stati segnalati sulla sp. 19, 20 e 22 nel territorio di San Carlo Canavese.

Allagamenti tra Volpiano e Leini, dove è straripato il torrente Bendola. A Cuorgnè diverse frazioni, nella notte, sono rimaste senza corrente, e l’Enel è intervenuta attivando generatori. I livelli dei torrenti Orco e Gallenca sono cresciuti dall’ultima rilevazione ma qualche ora fa erano ancora nei limiti di non criticità.

L’autostrada A5 è stata chiusa in entrambe le direzioni nel tratto Ivrea– Pont Saint Martin a partire dalle 17.30 di ieri, sabato 23 novembre.

Per le prossime ore sono ancora attese precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione. Fino a metà mattina le correnti di scirocco continuano a convergere sul savonese, determinando ancora valori forti o localmente molto forti tra basso alessandrino e cuneese orientale. Dalla tarda mattinata lo scirocco tenderà progressivamente ad attenuare e anche le precipitazioni su tali zone si manterranno moderate ma con picchi meno intensi. Per quanto riguarda gli altri settori la ventilazione nei bassi strati da est-nordest mantiene valori ancora forti o molto forti sul biellese e sul torinese, in lenta attenuazione solo dal pomeriggio odierno.

***SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI E NUOVE FOTO***

San Benigno Canavese
spot_img
spot_img
spot_img