TORINO – Alla fine di agosto, i carabinieri della Stazione San Salvario avevano eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un cittadino israeliano di 31 anni, ritenuto il capo di una banda che rubava i bagagli dagli alberghi di Torino.

Il gruppo criminale è ritenuto responsabile di decine di furti, commessi tra il 2017 e il 2019, all’interno e all’esterno di un Hotel, nel centro di Torino. Altri due complici sono stati rintracciati e arrestati pochi giorni fa perché erano sfuggiti al blitz di fine agosto. Si tratta di un tunisino di 29 anni e di un marocchino di 21 anni, entrambi senza fissa dimora.

Ladri di valigie in azione a Torino / modus operandi

Un israeliano di 31 anni era stato arrestato dai carabinieri della stazione San Salvario e ora i militari hanno fermato altri due complici.
La banda, che si coordinava tramite auricolari e ricetrasmittenti, si confondeva tra i clienti di un albergo del centro città, il Concord di via Lagrange, per portare via i bagagli. Controllavano sia la hall che l’area davanti all’hotel, per capire quando entrare in azione. Il palo indica la vittima.

In un’occasione, la banda ha rubato dalla navetta i bagagli di tre turisti in partenza per gli aeroporti di Caselle e Milano Malpensa. In un’altra circostanza, la banda ha preso la borsa che una turista italiana aveva appoggiato su un divano della hall. E poi ancora: un uomo è stato derubato mentre effettuava il check-in, un altro appena sceso dal taxi.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here